Napoli-Psg 1-2: Higuain accende la gara, Ibra e Pastore la decidono

Dopo quella con il Barcellona, altra amichevole di lusso per il Napoli che questa sera ha affrontato il Paris Saint-Germain. Partita divertente, segnali incoraggianti in vista del complicato preliminare di Champions League contro l’Athletic Bilbao. I francesi hanno già iniziato il campionato e si vede ma gli uomini di Benitez si sono comportati bene e questo lascia ben sperare. Serata da passerella, a calcare il tappeto rosso del San Paolo tornano due star, Lavezzi e Cavezzi. Applausi a non finire per il Pocho, molto diversa invece l’accoglienza per l’uruguyano. Partenopei in maglia bianca, parte meglio il Psg con il grande ex Cavani vicino al vantaggio dopo appena otto minuti, la bandierina del guardalinee ferma tutto. Al quarto d’ora dolori per Blanc, scontro tra Zapata e Thiago Silva con il brasiliano che ha la peggio: dentro Marquinhos. Cambia l’inerzia dell’incontro, gli azzurri fanno buon gioco, al minuto 38 David Luiz salva in angolo su Hamsik. Ancora lo slovacco prima della sosta, Sirigu è bravo a disinnescare la bomba calciata da 25 metri.

Si va al riposo a reti inviolate, al rientro sono numerosi i cambi. Benitez rivoluziona l’attacco, dentro Higuain e Michu. Si vede anche Ibrahimovic. Michu entra subito nel match, Douchez deve darsi da fare per parare il suo tiro al volo in avvio di ripresa. Poco dopo è Higuain a rompere l’equilibrio capitalizzando un’ottima iniziativa di rimessa. Il Napoli c’è, il Psg però non si scompone e rimette a posto le cose prontamente. Al 54′ Ibrahimovic pareggia i conti. Partita vivace, con Insigne che stuzzica Douchez e Andujar – entrato nel secondo tempo – reattivo sull’incornata di Luiz. Ci si diverte al San Paolo, peccato che a un quarto d’ora dal termine arrivi la beffa. Da registrare la difesa, infilata per vie centrali, Pastore si libera di Britos con un tunnel e piazza la sfera sotto la traversa. Poco altro da registrare, se non il possibile tris del Pgs, finisce 2-1 per i francesi. Il Napoli non è ancora pronto, ma manca poco, c’è qualità e stasera si è vista.

About Paolo Bardelli 2028 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.