Hull City-Trencin 2-1: Tigri in rimonta, il gol di Aluko vale la qualificazione

L‘Hull City festeggia come meglio non si potrebbe il suo 110ecimo compleanno, mai prima di stasera un match europeo al KC Stadium. Qualificazione ottenuta con l’accesso alla finale di FA dello scorso anno, persa contro l’Arsenal, avversario in questo turno preliminare è il Trencin. Ben organizzata la squadra slovacca e le Tigri nei primi venti minuti sembrano gattini. All’andata è finita a reti bianche, Tomas Malec al ritorno scrive il suo nome sul taccuino dopo appena due minuti. Una botta che fa male agli inglesi, che comunque potrebbero pareggiare a metà primo tempo, sciagurato Shane Long a fallire due ottime occasioni. Niente paura perché ci pensa Ahmed Elmohamady a mettere le cose a posto al minuto 27 traducendo in rete il cross di Brady.

L’Hull City nella ripresa cerca il gol del vantaggio, il risultato attuale vuol dire qualificazione per gli ospiti. Bruce mischia le carte e mette Rosenior al posto di Brady, il nuovo entrato si rende subito pericoloso con una girata a lato. Il tecnico dei Tigers capisce che è il moento di spingere, la mira di Long non funziona e allora ecco entrare in campo Sone Aluko. A nove dal termine è lui a mettere in fondo al sacco la rete del due a uno, tiro al volo su traversone di Tom Ince. Il Trencin però è squadra vera e non molla fino al termine, brivido per il pubblico di casa sulla punizione calciata da Hobulek. Ultimo rischio di una serata complicata, l’Hull City supera il turno preliminare.

About Paolo Bardelli 2028 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.