Guinness Cup: Inter-Roma 2-0. Vidic e Nagatomo affondano la Roma

INTER-ROMA 2-0- Il girone A dell’International Guinness Cup vede sfidarsi, in un match tutto italiano, Roma ed Inter. Le due compagini si giocano la seconda posizione del girone e la gara si preannuncia divertente. Le formazioni ideali risentono delle caratteristiche assenze ed esperimenti delle gare amichevoli precampionato. Rudi Garcia lancia dal  primo minuto il nuovo acquisto Astori, arrivato in extremis negli Stati Uniti dopo aver lasciato la Sardegna ed aver salutato i vecchi compagni del Cagliari. Walter Mazzarri, che deve far fronte con le svariate assenze dei nazionali, sceglie Jonathan come interno destro a centrocampo e un’ inedita seconda punta, quale Ruben Botta. Nei minuti iniziali del primo tempo è l’Inter che tiene le redini del match, un costante pressing sui difensori giallorossi e una buona conclusione di Kuzmanovic impegnano la retroguardia romanista. La squadra di Garcia perde anzitempo Leandro Castan per infortunio alla coscia, entra al suo posto Benatia. Il match non offre grandi azioni ed uno dei pochi brividi è la conclusione dalla distanza di Nainggolan al 35′ minuto, Handonovic con qualche incertezza sventa il tentativo del centrocampista belga. La partita si sblocca in pieno recupero del primo tempo: Dodò calcia un’ottima punizione che serve prontamente Vidic, il centrale serbo incorna alla perfezione ed infila l’incolpevole Skorupski. Inter in vantaggio e prima frazione di gioco che si chiude sull’1-0 per i nerazzurri.

Nella ripresa i due tecnici effettuano un massiccio cambio di forze in campo. Il neo entrato D’Ambrosio, alla metà della ripresa, serve un velenoso pallone in mezzo all’area, Nagatomo lo raccoglie e lo scaglia violentemente in rete. L’Inter raddoppia con il giapponese, nulla da fare per l’estremo difensore polacco Skorupski. La Roma non riesce a trovare il giusto spunto per ribaltare il risultato e non scalfisce il fortino dei nerazzurri, ben disposto in campo. La sfida si chiude sul 2-0 per l’Inter, che si guadagna l’accesso alla fase ad eliminazione diretta della Guinness Cup. I nerazzurri hanno giocato una gara davvero solida, meritando la vittoria. La Roma, invece, non è sembrata granché in palla e non ha dimostrato la grinta giusta per ribaltare l’inerzia del match.

About Edoardo Battaglion 224 Articoli
Sono nato nella provincia di Treviso nel 1993, ma ho origini olandesi. Sono laureato in Filologia Moderna e Medievale, inoltre attualmente risiedo in Polonia. Sin da bambino il calcio ha esercitato un’enorme influenza sulla mia vita ed è una vivida passione che occupa le mie giornate. Il mio cuore batte per la nazionale olandese ed il NAC Breda. Mi divertono molto i gatti parlanti, la cosmogonia e le birre artigianali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.