Australia-Olanda: Milligan k.o., Van Gaal dubbioso sul modulo

AUSTRALIA-OLANDAOranje per confermarsi; Socceroos alla ricerca dell’impresa impossibile. Australia-Olanda (h.18,00 italiane) è un match particolarmente importante per entrambe le squadre, anche se dal pronostico apparentemente chiuso: gli australiani, reduci dal k.o. contro il Cile, devono assolutamente vincere per sperare in una miracolosa (ma alquanto improbabile) qualificazione agli ottavi di finale; gli olandesi, impressionanti nel debutto contro i campioni in carica spagnoli, cercano invece i tre punti che, di fatto, consentirebbero di accedere alla fase ad eliminazione diretta.

QUI AUSTRALIA – Impresa a dir poco titanica per gli australiani, squadra materasso del girone, sconfitti nettamente al debutto contro la selezione cilena. Nelle file dei Socceroos mancherà il centrocampista Mark Milligan, giocatore importante per gli equilibri della squadra oceanica. A confermarne l’assenza è stato il c.t. Postecoglou:“Mark non ha svolto l’ultima seduta d’allenamento e difficilmente scenderà in campo contro l’Olanda. Ci saranno, forse, altri due cambi: la condizione fisica dei giocatori è estremamente importante e incide profondamente nelle nostre scelte.” Idee chiare sull’impostazione tattica che dovranno adottare i suoi, nonostante la forza dell’avversario:”Dovremo stare attenti in difesa: Van Persie e Robben sono grandissimi giocatori e dovremo essere bravi ad arginarli, anche se non sarà semplice. La nostra mentalità, però, è decisamente offensiva: non ci difenderemo novanta minuti.”

QUI OLANDA – Qualche dubbio ancora per Louis Van Gaal, indeciso se proseguire sulla strada del 5-3-2 messo in campo contro l’Olanda, oppure tornare al 4-3-3 di chiaro stampo olandese. Nell’ultima rifinitura, il futuro allenatore del Manchester United ha schierato fra i titolari un esterno d’attacco, Lens, al posto di un difensore centrale, Vlaar. Gli olandesi, quindi, potrebbero tornare al loro “tradizionale” sistema di gioco. Ma in Olanda, un po’ a sorpresa, c’è chi vorrebbe restare fedele al modulo adottato contro le Furie Rosse. Fra gli addetti ai lavori, inoltre, suscita stupore l’eventuale assenza di Vlaar, reduce da un’ottima prestazione al debutto e reputato il difensore più adatto ad arginare Tim Cahill, riferimento offensivo dei Socceroos.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.