Francia-Honduras 3-0: Benzema e la tecnologia protagonisti a Porto Alegre

francia benzema

FRANCIA HONDURAS . Il risultato, piuttosto prevedibile, di questo Francia-Honduras non fa certo clamore ma la sfida disputata a Porto Alegre entrerà sicuramente nella storia dei Mondiali. Tutto merito della seconda rete francese (autorete del portiere honduregno su tiro di Benzema), una sorta di goal-fantasma convalidato grazie all’utilizzo della tecnologia che stabilisce se il pallone ha effettivamente superato la linea di porta. Per il resto, non ci sono grandi conclusioni da trarre da una partita che ha rispettato pienamente i pronostici con una Francia nettamente superiore ed un Honduras arcigno che ha lottato fino alla rete che ha sbloccato il risultato.

I Bleus non segnavano all’esordio in un Mondiale dal 1998 (poi chiuso con il trionfo sul Brasile in finale) e aver vinto già costituisce un buon viatico per la squadra di Deschamps che, nel primo tempo, ha impiegato però troppo tempo per sbloccare il risultato di una gara a senso unico. L’Honduras, nei primissimi minuti, sembrava comunque intenzionato a giocarsi la partita, tuttavia con il passare del tempo ha arretrato notevolmente il proprio baricentro, puntando solo all’ostruzionismo e ad interventi al limite del cartellino. La Francia, dunque, faticava a trovare il varco giusto e mancava quella fluidità vista nelle ultime uscite. Neppure la fortuna assisteva i galletti che trovavano la traversa per ben due volte, prima con Matuidi (15′) sugli sviluppi di una delle tante punizioni calciate da Valbuena, quindi con un colpo di testa di Griezmann (23′).

Poco prima della mezz’ora, si registrava un accenno di rissa con Pogba che scalciava Palacios dopo essere stato calpestato dallo stesso calciatore dell’Honduras. L’arbitro graziava i due giocatori (soprattutto Pogba) estraendo solo il cartellino giallo, ma nel finale di tempo Palacios si rendeva nuovamente protagonista quando travolgeva proprio Pogba in area di rigore. Per il direttore di gara, l’intervento meritava il penalty per i francesi e la seconda ammonizione per Palacios che lasciava così anzitempo il terreno di gioco. Dagli undici metri, Benzema spiazzava Valladares e portava in vantaggio la Francia a pochi secondi dall’intervallo.

In svantaggio ed in inferiorità numerica, l’Honduras usciva definitivamente dalla contesa ad inizio secondo tempo quando un tiro di Benzema, deviato dal palo, veniva involontariamente spinto in rete dall’estremo difensore honduregno. La rete non veniva convalidata immediatamente ma solamente dopo l’indicazione dell’arbitro che, grazie alla tecnologia, poteva assicurarsi che la palla avesse effettivamente varcato la linea di porta. Sul 2-0 non c’era più partita e al 55′ Benzema aveva la palla del 3-0, calciando sul portiere. L’attaccante del Real Madrid si rifaceva al 72′ con una potente conclusione che si infilava sotto la traversa. I minuti finali erano pura accademia con i francesi che non spingevano più sull’acceleratore e portavano a casa il successo che vale la testa del girone E al termine della prima giornata.

Francia-Honduras 3-0 (45′ rig. Benzema, 47′ aut. Valladares, 72′ Benzema)

 

COPY CODE SNIPPET
About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

1 Commento su Francia-Honduras 3-0: Benzema e la tecnologia protagonisti a Porto Alegre

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.