Belgio-Lussemburgo 5-1, comincia con la tripletta di Lukaku l’avvicinamento al Mondiale

FBL-WC-2014-FRIENDLY-BEL-LUXPrima, comoda, amichevole del Belgio in vista del Mondiale in Brasile. I diavoli rossi hanno battuto agevolmente, a Genk, il Lussemburgo: 5-1 il finale per i ragazzi di Wilmots, tripletta di Lukaku sigilli di Chadli e De Bruyne (su rigore) e debutti di Bossut (Mignolet dà forfait in extremis, a Courtois è concesso qualche giorno di riposo dopo la finale di Champions con l’Atletico), Januzaj e Origi.
Alla Cristal Arena, padroni di casa subito in vantaggio: al 3′, Fellaini recupera palla a centrocampo, sfrutta il 3 contro 2 e lancia Lukaku in profondità. L’ex centravanti dell’Anderlecht dribbla in scioltezza Moris e infila l’1-0. A sorpresa, il Lussemburgo pareggia dopo nemmeno dieci minuti: bellissimo il gol di Joachim, bravo prima a stoppare il rilancio del proprio portiere, poi a battere Bossut con una precisa conclusione dai 20 metri.
Poco male, il Belgio fa fruttare la netta superiorità tecnica e ripassa in vantaggio al 21′: stavolta Lukaku approfitta del pasticcio dei centrali ospiti e fredda da due passi il portiere avversario. 
Partita a senso unico, nonostante la girandola di cambi, anche nella ripresa: Lukaku fa tris al 54′ con un bel destro sul primo palo, dopo un pregevole slalom e un doppio passo di “ronaldiana” memoria. Simile il 4-1 al 71′ di Chadli: l’esterno del Tottenham rientra dalla sinistra e beffa Moris con un rasoterra a fil di palo. Nel recupero, Origi conquista un calcio di rigore, trasformato da De Bruyne.
Tante le note positive per Wilmots, a partire dall’esordio di Januzaj e dall’entusiasmo ormai alle stelle che accompagna il Belgio ai Mondiali. Giustificato anche qualche errorino di troppo in difesa (uno svarione di Kompany poteva costare l’1-2), ma la concentrazione si alzerà con l’avvicinarsi della rassegna iridata. I diavoli rossi volano domani in Svezia per un mini-ritiro che si chiuderà domenica con l’amichevole contro la nazionale scandinava.

About Alfonso Alfano 1753 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.