Il Qpr torna in Premier League: decide Zamora allo scadere

FBL-ENG-DERBY-QPRDERBY COUNTY-QPR 0-1 – Terza classificata contro quarta. Un allenatore, McClaren,  che – pace all’anima degli appassionati del British Football – ha guidato la nazionale dei Three Lions (con risultati che definire scadenti è oltremodo riduttivo), contro un tecnico, Redknapp,  che veniva dato come il più autorevole candidato alla successione di Fabio Capello dopo gli Europei del 2012, ma poi, complici le dimissioni anticipate del tecnico italiano, non è riuscito ad avverare il proprio sogno. Nello splendido teatro di Wembley, gremito da quasi 90.000 spettatori, va in scena la finale dei play-off di Championship, la serie cadetta più importante del mondo. Chi vince, torna in Premier League, categoria abbandonata solo lo scorso anno dal Qpr, ma che il Derby County non frequenta da ben sei stagioni.

FBL-ENG-DERBY-QPRLa gara inizia a ritmi decisamente blandi. Il Derby County prova a comandare il gioco, il Qpr, invece, blocca sul nascere le iniziative degli avversari – spesso costretti ad inutili passaggi corti in orizzontale – con un pressing alto e moderatamente asfissiante. La prima emozione, se così si può definire, giunge al ventiquattresimo: cross dalla sinistra indirizzato nell’area di rigore del Qpr, dove sbuca Forsyth, autore di un colpo di testa, da posizione defilata, che non inquadra lo specchio della porta difesa da Green. Passano solo due minuti e la squadra di McClaren, complice un dubbio contatto fra Dunne e Hughes, reclama la concessione di un calcio di rigore; il direttore di gara, però, non ravvisa gli estremi per accordare  il penalty a favore del Derby. Poco dopo la mezz’ora, brutta tegola per Redknapp, costretto a sostituire l’infortunato Kranjcar con Traorè, terzino di ruolo adattato, per cause di forza maggiore, come esterno alto nel 4-4-2 degli Hoops. I londinesi si affidano, di tanto in tanto, alle incursioni solitarie di Hoilett, l’unico uomo in grado di creare superiorità numerica. Di occasioni pericolose, però, nemmeno l’ombra. A cinque minuti dalla fine del primo tempo, Green è costretto a deviare in corner una velenosa punizione di Ward che, complice il rimbalzo a pochi metri della linea di porta, rischiava di risultargli letale. L’ultimo brivido del primo tempo lo regala Traorè, che calcia malamente di sinistro vanificando l’ottima ripartenza orchestrata da O’Neill.

FBL-ENG-DERBY-QPRNessun cambio nell’intervallo: si riparte dagli stessi ventidue che hanno portato a termine la prima frazione. Anche l’avvio del secondo tempo non è propriamente entusiasmante, con il tatticismo esasperato a farla da padrone. La prima occasione la crea il Qpr, finalmente vicino al gol dopo cinquantacinque minuti insipidi: Traorè crossa dalla sinistra, Austin apre troppo il piatto e, da posizione favorevole, non inquadra lo specchio della porta. La partita si accende. Redknapp opta per un cambio, nel tentativo di dare maggior vivacità al fronte offensivo dei bianco-blu: fuori l’impalpabile Doyle, dentro Zamora. Un solo giro di lancette e il Qpr resta in dieci a causa dell’espulsione (fallo da ultimo uomo) di O’Neill,  che stende Russel al limite dell’area di rigore. L’inerzia del match, ora, è completamente appannaggio dei Rams, che però faticano a trovare spazi nella regnatela del Qpr. La spinta del Derby inizia a farsi più convincente, l’estremo difensore del Qpr, Green, è costretto ad effettuare diversi difficili interventi. Al sessantottesimo, Hendrick scarica per Byrson, autore di un destro sul primo palo che non coglie impreparato il portiere avversario. Solo un giro di lancette e Green è costretto a superarsi su un tiro da distanza ravvicinata di Austin.

Derby County v Queens Park Rangers - Sky Bet Championship  Playoff FinalIl Qpr soffre. E soffre maledettamente. Superba azione palla a terra del Derby ad un quarto d’ora dal novantesimo, ma Green è bravissimo a respingere il destro a giro di Dawkins, mentre Ward fallisce clamorosamente la ribattuta a rete. I Rams insistono, ma la difesa degli Hoops fa buona guardia e Green non è costretto ad effettuare altri interventi. Nel finale, invece, esce allo scoperto il Qpr. Al minuto ottantotto, Barton ci prova con una conclusione dalla grande distanza che non inquadra la porta difesa da Grand. Al novantesimo, però, il colpo di scena: Hoilett sguscia dal lato destro e mette in mezzo, Keogh rinvia corto e, di fatto, serve Zamora, che non ci pensa due volte a calciare in porta, batte Grant e porta in vantaggio il QprLa spicchio occupato dai tifosi londinesi esplode. Negli ultimi secondi, il Derby prova a ribaltare la situazione avanzando nell’area di rigore avversaria anche il proprio estremo difensore. Ma il risultato non cambia. Il Qpr, forse in maniera non propriamente meritata per quanto visto oggi e durante la stagione, torna nella massima serie inglese. Il Derby, invece, disputerà il settimo campionato consecutivo di Championship.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.