Primera División Argentina: Estudiantes mette pressione alle capoliste, salvi Olimpo e Tigre

Estudiantes-San-Lorenzo-Ciudad-Plata_OLEIMA20140510_0145_5
La Primera División giunge alla diciottesima e penultima giornata. Altri verdetti si aggiungono alle retrocessioni di Argentinos Juniors e All Boys. Tigre e Olimpo sono matematicamente salvi con una giornata d’anticipo. L’Estudiantes schianta il San Lorenzo, si porta in testa e mette pressione a Gimnasia LP e River. Il Godoy Cruz rinuncia, forse definitivamente, al sogno di titolo e deve vincere l’ultimo incontro per mantenere la categoria. Stessa sorte per il Colón che, ad oggi, giocherebbe uno spareggio con il Rafaela per evitare la B.

Adios Brujita, Estudiantes in testa – Nel giorno del definitivo addio di Juan Sebastián Verón allo stadio che lo ha visto nascere, crescere e vivere i suoi ultimi istanti di vita calcistica, il Pincha asfalta un San Lorenzo con la testa rivolta completamente alla Libertadores. Una volée di Jonathan Correa e una doppietta di Franco Jara – bravo a sfruttare due gravi errori in disimpegno della difesa di Bauza – sigillano il match sul 3-0. L’Estudiantes scavalca momentaneamente i rivali cittadini del Gimnasia e il River Plate. La Brujita Verón sogna di lasciare regalando ai suoi tifosi un ultimo trofeo.

Tigre e Olimpo salvi, Colón Rafaela e Godoy Cruz in bilico – Nonostante un Final disputato ad altissimi livelli, il Colón di Diego Osella, a causa della netta sconfitta subita dal Vélez (doppietta dell’incontenibile Mauro Zárate, in procinto di tornare in Europa), si ritrova in zona retrocessione a braccetto con l’Atlético Rafaela che, in casa contro il Tigre, non riesce ad andare oltre il pareggio. Se il campionato finisse oggi, il Sabalero e la Crema disputerebbero uno spareggio per decretare l’ultima retrocessa. Manca però all’appello la partita del Quilmes che potrebbe cambiare le carte in tavola.
Il Tigre, proprio grazie al pari ottenuto contro il Rafaela, e l’Olimpo, che ha rifilato un secco 3-1 al Godoy Cruz, si salvano con un turno d’anticipo e potranno godersi un’altra annata in Primera.

Heinze si congeda, turbolenza Racing – Un altra icona del calcio argentino (perlomeno di quello rosarino) saluta il suo popolo: si tratta del Gringo Gabriel Heinze. Per non rovinare la festa, il Newell’s decide di offrire una prestazione spumeggiante e di annientare per 4-2 il già retrocesso All Boys. Da segnalare la doppietta dell’ancora minorenne Ezequiel Ponce e il ritorno al gol di Maxi Rodríguez – in campo dopo circa un mese.
Nell’altra partita tra due squadre che non si giocavano nulla, il Racing si congeda dal suo pubblico con l’ennesimo risultato deludente. Uno 0-0 poco emozionante che causa i fischi assordanti del Cilindro di Avellaneda a fine partita.

Risultati

Venerdì
23.00 Olimpo-Godoy Cruz 3-1 (52′ Gil, 68′ Valencia, 73′ Blanco rig.; 54′ Julio Rodríguez)

Sabato
22.00 Estudiantes-San Lorenzo 3-0 (6′ Jonathan Correa, 13′, 75′ Franco Jara)
22.10 Newell’s Old Boys-All Boys 4-2 (3′, 24′ Ponce, 29′ Castro, 83′ Maxi Rodríguez; 20′ Arciero, 68′ Calleri)
23.10 Atlético Rafaela-Tigre 1-1 (53′ Albertengo; 63′ Pérez García)

Domenica
00.20 Vélez Sarsfield-Colón 2-0 (7′, 15′ Mauro Zárate)
1.30   Racing Club-Rosario Central 0-0

(foto tratta da olé.com.ar)

About Alex Alija Cizmic 234 Articoli
21enne perennemente indeciso sulla strada da seguire. Marchigiano di origini bosniache e innamorato del Sudamerica, amo definirmi cittadino del mondo. Da poco ho conosciuto la passione per il giornalismo calcistico che mi ha folgorato... Sudamerica es mi pasión, Argentina es mi nación!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.