Russian Cup, Krasnodar – Fk Rostov 0-0 (5-6 d.c.r): La finale si decide ai rigori

Ci sono voluti i calci di rigore per decidere la coppa di Russia, la massima competizione sovietica dopo la Premier Liga. In finale si affrontavano due belle realtà del calcio russo che in questi anni sono cresciute tantissimo a livello non solo economico ma anche come spessore di rosa. I favoriti alla gara erano sicuramente quelli del Krasnodar ma una finale secca presenta sempre delle insidie e la tensione in avvenimenti del genere gioca brutti scherzi. Fatto sta che ci sono voluti i calci di rigore per decidere la gara, dopo che le due squadre hanno lottato su ogni pallone per tutti i 120′ giocati. La gara è addirittura finita con le squadre costrette entrambe a rinunciare a un uomo, con il Rostov che non è riuscita a sfruttare la superiorità numerica per oltre trenta minuti di gioco, dopo l’espulsione al 70′ di Pereyra. Al 100′ l’espulsione di Bastos riporta la parità numerica in campo. La fine dei supplementari mette fine alle ostilità. Ora la sfida si sposta sul dischetto del rigore. Saranno la freddezza e il controllo dei nervi a decidere la gara, qualità che non mancano ai primi 10 rigoristi. Il rigore decisivo lo sbaglia Gazinskyi per il Krasnodar mentre Lolo butta dentro il rigore che regala la coppa al Rostov.

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.