Guardiola: ‘Non sono qui per cambiare il calcio, ma ho le mie idee’

FC Bayern Muenchen - Training SessionGUARDIOLA BAYERN MONACO – E’ un Pep Guardiola particolarmente combattivo quello che, stamani, si è presentato all’abituale conferenza stampa del “giorno prima”. Domani, in trasferta ad Amburgo, il suo Bayern Monaco proverà a reagire dopo la brutta batosta subita contro il Real Madrid. E il primo pensiero del catalano va, per l’appunto, al match contro i Rothosen: “Mi attendo una prova positiva dei miei giocatori. Dobbiamo prepararci bene in vista della finale di Coppa di Germania,  anche perché se non la vinciamo torna a traballare la mia panchina.”

Le domande, poi, si sono inevitabilmente spostate sulla debacle di martedì sera: “Abbiamo subito una grave sconfitta, ma dobbiamo guardare avanti e migliorare. E’ indispensabile, però, analizzare a fondo i motivi della cocente sconfitta subita. Ora dobbiamo recuperare mentalmente e fisicamente in vista della finale di Coppa di Germania; in tal senso,  le ultime due giornate di Bundesliga ci possono aiutare.”

In merito alla sua “filosofia”, Guardiola ha dichiarato: “Non sono arrivato al Bayern per cambiare il calcio. Certamente ho le mie idee, ma ora sembra che quanto compiuto finora sia stato fatto male. E ciò non corrisponde al vero.  Quest’anno abbiamo fatto bene con le mie “idee”: non posso allenare i miei giocatori con le “idee” degli altri. La sconfitta contro il Real non scalfisce la fiducia nelle mia filosofia di calcio.”

Sul suo futuro: “Il club deciderà se ho diritto di sedermi ancora sulla panchina del Bayern. Al momento, i dirigenti mi son sempre stati vicini e non mi hanno mai fatto mancare la loro fiducia “. In chiusura, qualche considerazione in ottica mercato: “Non è questo il momento per parlare di calciomercato: abbiamo ancora due partite di campionato ed una finale importantissima da giocare a Berlino. I miei giocatori hanno fatto benissimo quest’anno e hanno reso più di quanto mi aspettassi. Le possibili cessioni di Javi Martinez, Gotze e Muller? Solo voci: hanno disputato un’ottima stagione e il prossimo anno saranno ancora qui

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.