Grecia: iniziano con un pari i play-off per la Champions

Inizia oggi la prima giornata dei play off della Super League di Grecia, che mette in palio un posto per il turno preliminare di Champions League e assegna l’ordine di entrata in Europa League per le altre tre squadre partecipanti. Il primo incontro in programma oggi è il derby di Atene tra il “piccolo” Atromitos, squadra del quartiere Peristeri e il Panathinaikos. Le due squadre si sono logicamente già affrontate durante la regular season, con sorprendente vittoria esterna dell’Atromitos per 2-1 e pareggio 0-0 nella gara di ritorno allo stadio Nikolaidis.

Fin dalle prime battute i ritmi di gioco sono piuttosto elevati, e l’Atromitos fa subito capire le proprie intenzioni, andando al tiro da buona posizione con Papadopoulos, ma la conclusione dell’ex Celta Vigo e Lecce finisce alta sopra la traversa. Molto agonismo ma anche molti errori, soprattutto in fase di costruzione del gioco, sono i temi predominanti del primo quarto d’ora, e per arrivare ad una vera occasione da gol si deve attendere il 16° con Lazaridis che sugli sviluppi di un calcio d’angolo manda la palla di poco a lato. Al 18° è il Panathinaikos che passa, alla prima vera azione offensiva: cross di Triandafillpulos dalla destra e Abeid di testa stacca sopra il suo avversario diretto e sigla la sua ottava rete in questo campionato. Reazione immediata dell’Atromitos che va vicino al gol al 23° con l’argentino Umbides che cerca di sorprendere il portiere ospite con un pallonetto da 40 metri: la palla sembra entrare con alcuni tifosi che hanno già le mani alzate, ma la palla esce veramente di poco con Kapino che non avrebbe potuto far niente per evitare la rete. Alla mezz’ora doppia occasione per Dimoutsos per battere Kapino, ma prima di testa e poi di destro i tentativi del nazionale greco non hanno l’esito sperato.  Negli sviluppi dell’azione resta infortunato per una botta all’anca l’autore della rete ospite che deve lasciare il posto a Karelis. La partita si trascina fino all’intervallo con un paio di azioni poco significative da parte dell’Atromitos, ma il risultato resta invariato.

Le squadre rientrano in campo senza sostituzioni e l’Atromitos continua a fare la partita anche se il Panathinaikos sembra riuscire a difendersi senza andare troppo in affanno. Ma al 55°, su calcio d’angolo, arriva il meritato pareggio: è Tavlaridis, il difensore ex Saint-Etienne che insacca un angolo battuto da Umbides, scavalcando Kapino che aveva accennato l’uscita. Il gol dell’Atromitos provoca la reazione degli ospiti, che al 61° sbagliano una rete clamorosa con i suoi due attaccanti che da sottoporta non riescono a spingere dentro un pallone invitantissimo proveniente da sinsitra.. Ma l’occasione più grossa per sbloccare la parità capita sui piedi di Napoleoni, che prima salta il suo diretto avversario con un’acrobazia e poi calciava a botta sicura, ma Kapino si faceva trovare pronto. E’ però l’ultimo brivido, subentra un po’ di stanchezza nei giocatori e il nervosismo inzia a serpeggiare. Un punto per uno in classifica che adesso attenderanno l’esito dell’altra partita della prima giornata, in programma stasera, tra Asteras Tripolis e Paok.

Formazioni

Atromitos (4-2-3-1): Cennamo; Nastos, Tavlaridis, Lazaridis, Giannoulis; Garcia, Dimoutsos; Brito (57° Napoleoni), Umbides, Karamanos; Papadopoulos

Panathinaikos (4-1-3-2): Kapino; Triandafillpulos, Schildenfeld, Koutroumbis, Nano; Lagos; Zeca, Ajagun (54° Mendes da Silva), Abeid (30° Karelis); Petric, Klonaridis

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.