Primera División Argentina: Gimnasia aggancio alla vetta, Godoy Cruz vittoria scaccia-descenso

La Primera División argentina si conferma un mistero irrisolvibile. Non possiede un padrone fisso. Vige la democrazia dunque chiunque può salire sul trono. A raggiungere il River Plate in testa è il sorprendente Gimnasia di Troglio che batte l’All Boys e non molla il sogno di bissare il titolo conquistato nel lontanissimo 1929. Il Godoy Cruz, dal canto suo, si mantiene a meno due dalle capoliste con il successo interno sul Rafaela ma l’obiettivo primario resta la salvezza, ora a portata di mano.

Godoy Cruz-Atlético Rafaela 3-0 (22′ Eluchans aut., 48′ Julio Rodríguez, 76′ Diego Rodríguez) [19.00 ora italiana]
Vince e convince, nel complesso, il Godoy Cruz di Jorge Almirón. Allontana Quilmes e All Boys e avvicina proprio il Rafaela e il Colón. Ora, la salvezza non è più un miraggio e può essere toccata con mano.
Parte male il Tomba in avvio, disordinato e mal messo in campo. Diego Vera non sfrutta un paio di occasioni a sua disposizione, bravo Carranza a ipnotizzarlo. L’autorete di Eluchans, scaturita da un prezioso assolo di Fernández sull’out di sinistra scaccia via le paure e le insidie del Tomba permettendogli di controllare il match. Grazie al giro palla di Castellani e soci, il Godoy Cruz si impadronisce del centrocampo e doma le offensive della Crema. A inizio ripresa il paraguayano Julio Rodríguez, dopo un pregevole scambio con Castillón, insacca a porta vuota. Partita virtualmente chiusa. La sigilla l’altro Rodríguez, Diego, a un quarto d’ora dalla fine. Per la Crema si tratta della settima partita senza vittorie e, più nello specifico, della terza sconfitta di fila. Occhio al promedio, Burru!

Gimnasia LP-All Boys 2-1 (8′ Licht, 69′ Bou; 72′ Calleri) [21.10 ora italiana]
E arrivò anche la quinta. Ebbene sì: quinta vittoria consecutiva per la truppa comandata dal generale Pedro Troglio. Battuto l’All Boys e agganciato il River Plate al primo posto della classifica.
Inizio di gara a spron battuto per il Lobo che ha reso il Bosque un fortino inespugnabile dove chiunque si presenti viene azzannato e lasciato agonizzare lentamente. Anche questa volta, il Gimnasia passa in vantaggio in casa e lo fa con una chilena fantascientifica del suo capitano Licht, un inserimento condito da spettacolare giravolta volante e nulla da fare per Cambiasso. Sembra fatta, appare tutto già scritto e il Gimnasia si rilassa. Fortuna vuole che l’arbitro Maglio non sanzioni un netto penalty agli ospiti nella ripresa. Allora Bou, solo di fronte al portiere, può raddoppiare e rasserenare i suoi. Calleri accorcia dopo pochi minuti e quello dell’Albo, ora sprofondato negli inferi del descenso, è un assedio finale che mette alle corde il Lobo. Ma i locali resistono strenuamente e portano in salvo il risultato. Illusioni, fantasie, sogni? Non importa, il Gimnasia ci crede.

 

CLASSIFICA TORNEO FINAL 2014 PUNTI
Gimnasia LP 27
River Plate 27
Estudiantes 26
Colón 26
Godoy Cruz 25
Rosario Central 23
San Lorenzo 23
Olimpo 22
Lanús 22
Boca Juniors 20
Vélez Sarsfield 20
Newell’s Old Boys 18
Belgrano 17
Tigre 16
Racing Club 16
Atlético Rafaela 15
Quilmes 15
Argentinos Juniors 15
Arsenal Sarandí 14
All Boys 14
CLASSIFICA PROMEDIO PARTITE GIOCATE MEDIA PUNTI
Lanús 109 1.605
Boca Juniors 110 1.600
Vélez Sarsfield 110 1.600
Gimnasia LP 34 1.558
River Plate 72 1.555
Newell’s Old Boys 110 1.554
Arsenal Sarandí 110 1.509
Belgrano 110 1.454
Rosario Central 34 1.441
San Lorenzo 110 1.436
Estudiantes 110 1.372
Olimpo 34 1.323
Racing Club 110 1.309
Tigre 109 1.266
Colón 110 1.254
Atlético Rafaela 110 1.245
Godoy Cruz 110 1.236
Quilmes 72 1.194
All Boys 110 1.190
Argentinos Juniors 110 1.145


(foto tratta da olé.com.ar)

About Alex Alija Cizmic 234 Articoli
21enne perennemente indeciso sulla strada da seguire. Marchigiano di origini bosniache e innamorato del Sudamerica, amo definirmi cittadino del mondo. Da poco ho conosciuto la passione per il giornalismo calcistico che mi ha folgorato... Sudamerica es mi pasión, Argentina es mi nación!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.