Atletico Madrid-Chelsea, Simeone: ‘Abbiamo fatto quello che dovevamo’

E’, come sempre, orgoglioso dei suoi uomini Diego Simeone al termine di Atletico Madrid-Chelsea. Il tecnico argentino è intervenuto in conferenza stampa e ha commentato il pareggio contro gli inglesi: “Abbiamo fatto quello che dovevamo. E’ stata una partita dura, come una classica semifinale di Champions dove è impossibile acquisire un vantaggio importante per il ritorno. Abbiamo giocato in modo diverso, ciascuno col suo stile ma il risultato non si è sbloccato. Mourinho ha deciso di giocare così tenendo in considerazione gli uomini che ha a disposizione, alla fine è riuscito a portare a casa il risultato. Le perdite di tempo? Cose di calcio. Perché Diego dall’inizio? Cercavo di creare pericolo tra le linee e aiutare di più Diego Costa. Il ritorno? Dovremo lottare, essere umili. Il Chelsea si sentirà a suo agio, nel suo stadio, con la sua gente”.

Sulla stessa linea capitan Gabi, che salterà il ritorno per squalifica: “Il pareggio non è un risultato che ci soddisfa, volevamo vincere a tutti i costi. Loro si sono difesi benissimo ma la qualificazione resta aperta. Sapevamo che loro si sarebbero difesi così, hanno giocato una partita ultra-difensiva. Il nostro calcio è stato più propositivo, ma ognuno gioca come meglio crede. La mia squalifica per il ritorno? Dispiace, cercherò di rendermi comunque utile”.
Fiducioso Juanfran: “Non siamo contenti di questo pareggio. Siamo scesi in campo per vincere, faremo lo stesso anche a Stamfford Bridge. Sapevamo che oggi non avremmo vinto 3-0, era tutto quello che ci aspettavamo. Sono sicuro che vinceremo, anche senza Gabi. Faremo una grande partita a Londra!”.

About Alfonso Alfano 1749 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.