Pohar Ceske Posty: sorpresa Jablonec, il Viktoria ipoteca la finale

Mercoledì 15 e giovedi 16 Aprile si sono disputate le gare d’andata delle semifinali della Pohar Ceske Posty, la Coppa della Repubblica Ceca. A contendersi l’accesso alla finale dell’edizione 2013/2014 da una parte il Baumit Jablonec, detentore del trofeo conquistato nella scorsa edizione, e lo Sparta Praga, autore di una stagione straordinaria e alla ricerca della doppietta campionato-coppa. Dall’altra parte il Viktoria Plzen, che dopo aver detto addio alla possibilità di conquistare il titolo della Gambrinus Liga va alla caccia della sua 3° Pohar Ceske Posty della storia, e il Zbrojovka Brno, che sta attraversando un buon periodo di forma in campionato e sembra aver scacciato definitivamente l’incubo retrocessione.

Nel primo incontro, disputato alla Chance Arena di Jablonec, la formazione di casa supera lo Sparta Praga con un netto 3 a 1. Il tecnico dei biancoverdi rilancia dal 1° minuto Kysela, Hubink e Rossi, lasciati in panchina nella sconfitta di campionato contro il Dukla Praga, mentre nello Sparta Praga turno di riposo per Costa e Lafata: al loro posto Lavicka dà fiducia a Marecek e Julis. La prima occasione arriva al 18’ ed è di marca ospite, con una conclusione da fuori proprio di Marecek, deviata in angolo dal portiere Spit. Lo Sparta Praga insiste e al 22’ va di nuovo vicino al gol con Julis, ma Spit compie il secondo intervento importante della serata ed evita il gol. Al 35’ il risultato si sblocca: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il brasilano Daniel Rossi realizza il gol del vantaggio per il Baumit Jablonec. E sull’1 a 0 si conclude la prima frazione di gioco. Nella ripresa gli ospiti continuano ad attaccare, alla ricerca del gol del pareggio. Ci riprova al 55’ il solito Marecek, ma la sua conclusione viene salvata sulla linea di porta dalla difesa di casa. Ma nonostante la grande pressione offensiva degli avversari, al 70’ il Baumit realizza la rete del raddoppio con un tiro del numero 11 Jan Kopic, che termina la sua corsa direttamente alle spalle di Vaclick. A 6 minuti dal termine lo Sparta Praga riapre il discorso qualificazione. Sul calcio d’angolo battuto da Krejci, il neo entrato Tomas Prikryl anticipa tutti e timbra il gol dell’1 a 2. Ma 180 secondi più tardi, Cizek realizza la rete del definitivo 3 a 1. Il trequartista biancoverde calcia una punizione dal limite direttamente sulla barriera, ma sulla respinta batte Vaclick con un tiro che va a stamparsi direttamente nell’angolino. Il match termina sul 3 a 1.

Nell’altra semifinale, il Viktoria Plzen ipoteca il passaggio del turno con la vittoria conquistata tra le mura amiche della Doosan Arena. Dusan Uhrin Jr. si presenta all’incontro con il solito 4-2-3-1, con i tre tenori Petrzela, Kolar e Kovarik alle spalle del numero 9 Tecl. Lo Zbrojovka adotta una sorta di turnover, lasciando fuori rispetto all’ultimo match di Gambrinus Liga il quartetto offensivo Kroupa, Skalak, Hycka e SIsler. La formazione di casa parte subito forte e dopo meno di 180” sblocca il risultato: Tecl sfrutta una disattenzione del terzino ospite Butcha e da pochi passi realizza il gol del vantaggio. Al 36’ il Viktoria va di nuovo vicino al gol con Kolar che, servito da Tecl, non riesce a concludere verso la porta. Ad un minuto dalla fine della prima frazione di gioco, il solito Tecl va via e poco prima del suo ingresso in area viene steso da Kerestes: rosso diretto per il terzino sinistro dello Zbrojovka. Nella ripresa la formazione ospite prova a contenere il pressing offensivo del Viktoria, che dopo 2 minuti va vicino al gol con Horava, ma la sua conclusione termina di poco a lato. Non succede più nulla fino al 88’, quando sull’assist di Limbersky, Michal Duris firma il gol del definitivo 2 a 0.
Sparta Praga e Baumit Jablonec si riaffronteranno mercoledì 30 alla Generali Arena di Praga, mentre giovedì 1° maggio lo Zbrojovka ospiterà tra le mura amiche del Srbskà Stadion di Brno i rossoblu di Plzen.

(foto tratta da fk.jablonec.cz)

About Alessandro De Felice 134 Articoli
Laureato in Mediazione Linguistica, amo viaggiare e il 'football' di ogni angolo del mondo. Laziale fino al midollo, fin da bambino coltivo la passione per il giornalismo di ogni genere, con una particolare preferenza per quello sportivo. Con grande orgoglio, conto diverse collaborazioni online e sulla carta stampata. Grazie a Tuttocalcioestero.it ho scoperto la magia del calcio della Repubblica Ceca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.