Russian Premier League: La Lokomotiv Mosca perde il primato. Crolla ancora il Rubin Kazan

Lokomotiv Mosca – Anzhi 0-0

Dalle parti di San Pietroburgo si ride e festeggia. L’inaspettato pareggio della Lokomotiv Mosca contro il fanalino di coda Anzhi, permette allo Zenit di balzare in testa al campionato e avvicina il Cska alla lotta al titolo.  Le occasioni migliori la squadra di casa le ha nella prima frazione di gara. Al 30′ N’Doye centra la traversa di testa dopo una punizione battuta da Samedov. poco più tardi l’attaccante senegalese ha un occasione d’oro ma il suo tiro è fermato da un miracolo di Kerzakhov. Sul finale di tempo un occasione per  parte. Un lancio dalle retrovie degli ospiti buca la difesa della Lokomotiv e permette a Bystrov di trovarsi a tu per tu con il portiere, ma l’esterno russo si fa murare sul più bello. Poi N’doye spreca ancora malamente di fronte a Kerzakhov. La partita della punta senegalese è stregata e lo si può notare nella ripresa quando pescato ancora una volta in area si fa murare per l’ennesima volta. Sul finale di gara Grigorjev manda alto da pochi passi e getta all’ortiche la possibilità di restare in testa.

Rubin Kazan – Kuban Krasnodar 0-2

Ancora una sconfitta per il Rubin, questa volta tra le mura amiche. I gol di Melgarejo e Bucur danno lo scontro diretto al Kuban. La salvezza non è ancora raggiunta per il Rubin Kazan poichè l’Ural, che dista solo quattro punti, si trova in piena zona playout ed è pronta a dare tutto per salvarsi. Squadra avvisata….

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.