Championship: cade il Burnley e il Derby si avvicina, cinquina QPR

Il 42° turno di Championship presenta sorprese soprattutto nei piani alti della classifica. Un irriconoscibile Burnley incappa nella seconda sconfitta casalinga consecutiva (cosa che non accadeva da più di un anno dalle parti di Turf Moore) contro un tenace Middlesbrough (0- 1) e così facendo perde per strada punti preziosi per la promozione automatica e vede ora il Derby County avvicinarsi ulteriormente (- 8 punti) dopo aver facilmente strapazzato l’Huddersfield per 3- 1 a Pride Park. Per i Clarets, privo dei suoi bomber Ings e Vokes, nelle ultime 4 giornate sono arrivati solo 4 punti, un rollino di marcia che non può bastare per preservare il secondo posto dagli attacchi dei Rams e del QPR, servirà necessariamente un inversione di tendenza se non si vuole incappare in un clamoroso scivolone in zona play-off, un vero e proprio hara-kiri. Nonostante la cinquina servita al Nottingham Forest (5- 2), trascinati da uno straordinario Yossi Benayoun, il QPR complice la vittoria dei Rams rimane al quarto posto, a – 10 dal Burnley. Per gli Hoopers al massimo si potrà sperare in un terzo posto ma la corsa alla promozione automatica non s’ha da fare. Il Wigan di Uwe Rosler, eliminato dall’Arsenal in semifinale di FA Cup , recupererà la gara contro il Birmingham il prossimo 29 aprile, mentre in zona play-off il Reading deve battere il Leicester domani sera nel Monday night per preservare il sesto posto dalle sue avversarie. Una di queste, il Brighton, grazie alla vittoria di ieri sul Charlton (3-0) ha scavalcato momentaneamente i Royals portandosi al sesto posto, ma tutto dipenderà dalla gara di domani sera, assolutamente decisiva per giocarsi l’ultimo posto valido per l’accesso ai play-off.

L’Ipswich di Mick McCarthy non molla e grazie alla vittoria sul Doncaster (2- 1) non molla la presa e sale a quota 64 punti (gli stessi del Brighton) rimanendo di un soffio fuori dalla top six per differenza reti. Il Bournemouth spreca una ghiotta occasione per proseguire la risalita in classifica ed avvicinarsi alla zona play off andando a pareggiare a Yeovil (1- 1). Il Blackburn vede allontanare definitivamente le speranze play-off dopo aver colto un incredibile pari ad Hillsborough contro lo Sheffield Wednesday (3- 3) gara che ad un certo punto vedeva i Rovers in vantaggio per 1- 3. Troppo discontinua la stagione della squadra di Bowyer che ora dovrà pianificare il futuro per tentare la risalita in Premier League il prossimo anno. In zona salvezza il Barnsley lotta ma manca di poco il pari contro il Bolton al Reebok Stadium (1- 0) prosegue invece il momento positivo dei Trotters, artefici di un ottimo finale di stagione. Il Millwall ottiene un insperato pari in extremis contro il Watford (2- 2) dopo che gli Hornets di Sannino erano riusciti a passare in vantaggio all’86’ con Abdi, ma sono stati bravi i Lions a crederci fino alla fine ed il provvidenziale gol di Woolford al 90’ tiene in vita le speranze della squadra di Holloway ora a – 1 dalla salvezza, con il Charlton quart’ultimo a 41 punti ma che deve ancora recuperare due gare sulle dirette avversarie. Il Blackpool (uscito sconfitto 2- 0 ad Elland Road contro il Leeds) e il Doncaster continuano a soffrire e a subire sconfitte, prolungando le ansie e le paure di una eventuale retrocessione, il cui fantasma ancora non può essere scacciato (la bottom three è a soli 3 punti).

Championship, 42esimo turno

sabato 12 aprile 2014

QPR-Forest 5-2
Bolton-Barnsley 1-0
Brighton-Charlton 3-0
Burnley-Middlesbrough 0-1
Derby-Huddersfield 3-1
Ipswich-Doncaster 2-1
Leeds-Blackpool 2-0
Millwall- Watford 2-2
Sheffield Wednesday-Blackburn 3-3
Yeovil-Bournemouth 1-1

lunedì 14 aprile 2014

Ore 21. 07

Reading-Leicester

classifica: Leicester 89, Burnley 83, Derby 75, QPR 73, Wigan 67, Brighton 64, Ipswich 64, Reading 63, Bournemouth 62, Blackburn 60, Nottingham Forest 59, Middlesbrough 58, Watford 57, Bolton 54, Sheffield Wednesday 50, Leeds 50, Huddersfield 46, Birmingham 43, Doncaster 43, Blackpool 42, Charlton 41, Millwall 40, Yeovil 36, Barnsley 36.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.