Vasco da Gama-Flamengo 1-1: Rodrigo illude il Bacalhau, Paulinho risponde con una magia

Nella finale di andata di questo Carioca 2014 il Vasco da Gama inizia nel migliore dei modi andando a segno con Rodrigo; le cose si complicano nella ripresa con l’espulsione di Everton Costa e il successivo pareggio di Paulinho con un gran tiro da fuori. L’andata si chiude sull’1-1 senza dire granché sul probabile vincitore della Taça.

Adilson Batista si affida al 4-3-3 con Edmilson, Reginaldo e Everton Costa a comporre il tridente e Douglas sostenuto e aiutato da Pedro Ken e Guinazu; Jayme de Almeida risponde con il classico 4-4-2 dando spazio al duo Alecsandro-Paulinho in attacco e Luiz Antonio, Araujo, Amaral e Mugni a reggere il centrocampo.

Il Flamengo di Jayme inizia subito con piglio deciso con l’obiettivo di incanalare subito la gara sui giusti binari; la strada si fa, però, in salita con la rete di Rodrigo che arriva all’11’ e proietta sul tabellone il risultato di 1-0 per i padroni di casa. Il colpo da digerire non è facile e il Vasco prova ad approfittarne andando vicino al raddoppio neanche dieci minuti dopo con il diagonale di Edmilson; possesso palla e partita sembrano in mano al Bacalhau che continua a spingere di tanto in tanto e allo scadere dei primi 45 minuti rischia ancora di essere pericoloso con Everton Costa atterrato in area di rigore. L’arbitro opta, però – rivedendo le immagini a torto -, per la simulazione e assegna all’attaccante bianconero un cartellino che sarà poi determinante per l’evolversi della gara. Si chiude sull’1-0 la prima frazione di gara.

Nel Flamengo Gabriel rileva Lucas Mugni apparso non al top nel primo tempo e la ripresa comincia con un Fla decisamente più aggressivo e intrapendente che guadagna metri e fiducia agevolato anche dall’espulsione di Everton Costa al 10′ con il direttore di gara che assegna in modo generoso anche il secondo cartellino giallo nei confronti dell’attaccante brasiliano. Al 15′ della ripresa ci prova ancora la formazione rossonera con Everton prima in progressione e trovando poi il gol del pari grazie a un tiro spettacolare da fuori di Paulinho, Martin Silva non può nulla ed è 1-1. Batista cerca di ridare equilibrio ai suoi con Felipe Bastos per Reginaldo, mentre il Flamengo cerca lo sprint inserendo il giovane e promettente Negueba per Léo. Poco più tardi ci prova Pedro Ken su cross di Douglas, mentre Batista si gioca l’ultima carta di nome Thalles per Edmilson nel tentativo quantomeno di arginare il risultato senza danni ulteriori. In effetti il punteggio non cambierà e, nonostante gli assalti finali dei Rubro-Negro, la gara terminerà sull’1-1; ritorno aperto ad ogni risultato con il Flamengo che proverà a sfruttare il fattore casa per portare a casa la Taça numero 33.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.