Champions asiatica, zona occidentale: spettacolare goleada dell’Hilal sull’Al Sadd

Dopo aver dovuto assistere ai festeggiamenti dei rivali del Nasr per il titolo nazionale, l’Al Hilal di Sami Al Jaber stempera la delusione stendendo con un netto 5-0 i qatarioti dell’Al Sadd che privi di Raúl non sono riusciti ad arginare lo straripante gioco espresso dai padroni di casa. Una prestazione davvero maiuscola da parte della squadra della Mezzaluna, che da la sensazione che se gli uomini di Al Jaber mantengono questo stile di gioco e questa continuità possono arrivare veramente lontano. Con questo roboante successo l’Al Hilal aggancia a 5 punti l’Al Sadd sul quale adesso ha un vantaggio in termini differenza reti negli scontri diretti.

l’Al Zaeem (Il Capo) tarda appena tre giri di lancette per dare avvio alla goleada, con un rigore: Il Cecchino Al Qahtani trasforma dagli 11 metri: 1-0. Al 28’calcio d’angolo dalla destra del brasiliano Thiago Neves, colpo di testa dell’altro brasiliano Digao a liberare sul secondo palo Al Daeyea che tutto solo incrocia con il destro per il 2-0. Al 34’arriva il 3-0 ed è un capolavoro di gioco collettivo: dopo una fitta rete di passaggi Thiago Neves libera con un pallonetto filtrante Al Qahtani all’altezza del lato destro dell’area; il capitano vede Al Shamrani sul secondo palo e di prima mette uno splendido traversone su cui il goleador del campionato saudita si avventa di testa infilando alle spalle di un incolpevole Al Sheeb. Partita chiusa.

La ripresa serve a Al Shamrani per segnare altri due gol e divenire provvisoriamente bomber della competizione.  Al 58’ ancora splendida combinazione in contropiede con veronica di Al Dawsari che appoggia alla sua destra verso Al Shamrani, uno due con Al Dawsari che spalle alla porta fa sponda per Al Qahtani ; il capitano vede la corsa di Al Shamrani, e con un passaggio filtrante di prima libera il centravanti  a tu per tu con il portiere: gol a invito con finta e pallonetto di destro sul secondo palo per il 4-0. Tre minuti e l’Hilal serve la manita. Lancio sulla sinistra per Al Faraj che la mette giù di petto, apre il corridoio sulla sinistra per lo scatto in sovrapposizione di Al Zori: questi la porta verso il fondo e mette un traversone basso che Al Shamrani deve solo spingere in rete per portarsi meritatamente a casa il pallone.

Al comando del girone D resta l’Al Ahli degli Emirati Arabi: la squadra di Dubai non è andata però aldilà di un opaco 0-0 in casa contro il Sepahan dell’Iran. Un risultato che nonostante consenta ai Cavalieri Rossi di rimanere in testa al gruppo, lascia altresì completamente aperto il discorso per la qualificazione, confermando la sensazione che tra i quattro gironi della zona occidentale questo sia il cosiddetto gruppo della morte.

 

GRUPPO D

AL AHLI(Emirati Arabi Uniti) 6

AL HILAL(Arabia Saudita) 5

AL SADD(Qatar) 5

SEPAHAN(Iran) 4

 

 

 

ALTRI RISULTATI E GIRONI ZONA OCCIDENTALE: CADE L’AL JAZIRA DI WALTER ZENGA

Nel gruppo A l’Al Jazira di Walter Zenga cede in casa contro gli iraniani del Esteghlal: lo 0-1 finale è opera di Ajafabadi al 70’. Nella prima partita in cui non è andato a segno, il Ragno perde ed è superato in cima alla classifica dall’Al Shabab che in Qatar è andato a cogliere la terza vittoria del girone contro l’Al Rayyan: 0-2 confezionato grazie alle reti di Al Mahyani e al 7’ e di Fallatah al 92’.

GRUPPO A

Al Jazira-Esteghlal 0-1

Al Rayyan-Al Shabab 0-2

CLASSIFICA: AL SHABAB(A.Saudita) 9, AL JAZIRA(Emirati Arabi) 7, Esteghlal(Iran) 4, Al Rayyan(Qatar) 3

Nel gruppo B, a meno di clamorose sorprese, è sostanzialmente tutto deciso con l’El Jaish del Qatar e il Foolad dell’Iran che a 180 minuti dalla fine hanno 6 punti di vantaggio sugli uzbeki del Bunyodkor e i sauditi dell’Al Fateh: se pareggiano lo scontro diretto che si giocherà in Iran il prossimo 16 aprile nessuna delle due inseguitrici avrà più chances di qualificazione. Al Fateh che dopo 4 turni è l’unica squadra che ancora non ha fatto gol in tutta la competizione.

GRUPPO B

Foolad-Bunyodkor 1-0

El Jaish-Al Fateh 2-0

CLASSIFICA: EL JAISH(Qatar) 8, FOOLAD(Iran) 8 ,Bunyodkor(Uzbekistan) 2 Al Fateh(Arabia Saudita) 2

 

Nel gruppo C prezioso pareggio esterno dell’Al Ain per 2-2 sul campo degli iraniani del Tractor Sazi: sugli scudi Omar Abdulrahman, il ‘Pirlo arabo’, autore di due pregevolissimi assist per i gol del ghanese Asamoah Gyan(affianca con 5 reti il saudita Al Shamrani nella classifica cannonieri) e per l’altro Abdulrahman, Mohamed, che non è pero parente del primo. Nell’ultima partita del 4° turno a disputata nella città santa di La Mecca per via dei lavori di ristrutturazione dello stadio di Jeddah, l’Al Ittihad supera i qatarioti del Lekhwiya 3-1 con i gol di Mukthar Fallatah e Abulfattah Al Asiri(2). Un successo che li porta a 6 punti, al secondo posto e in zona qualificazione. Ma le quattro squadre restano in fila, distanziate di un punto. Sarà una lotta molto appassionante nelle ultime due giornate.

CLASSIFICA: AL AIN(Emirati Arabi) 7, AL ITTIHAD(A. Saudita)6, Tractor Sazi(Iran) 5, Lekhwiya(Qat) 4

 

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=LyxTd9UZpPo[/youtube]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.