Gambrinus Liga, Rep. Ceca: 134 volte Lafata, Viktoria “forza 6”!

GAMBRINUS LIGA- Con il consueto anticipo del lunedì si è da poco concluso il 22° turno della Gambrinus Liga.
Nelle zone alte della classifica lo Sparta Praga continua la marcia di avvicinamento al 36° titolo della sua storia, superando con un netto 3 a 0 lo Znojmo. La squadra di casa mostra fin dalle prime battute di voler prendere in mano le redini del match. Dopo la rete annullata al 25’ a Dockal per un fuorigioco molto dubbio, sono proprio i padroni di casa a passare in vantaggio allo scadere della prima frazione di gioco con David Lafata, che finalizza un’azione corale ben orchestrata: sul cross da sinistra di Costa, Husbauer intercetta la palla e serve con un colpo di tacco proprio il capitano della squadra granata, che di sinistro batte il portiere avversario e realizza il suo 134 gol in carriera. Nella ripresa lo Sparta Praga raddoppia al 54’ grazie a Kaderabek, che sul cross da destra di Dockal, colpisce splendidamente di testa e realizza il suo secondo gol con la maglia dei capitolini, mentre il sigillo finale arriva al 75’ con Husbauer, che approfitta di una disattenzione del portiere ospite Hruby e di sinistro realizza il gol del definitivo 3 a 0. Risultato finale che rispecchia pienamente la netta superiorità mostrata dallo Sparta sul rettangolo di gioco contro uno Znojmo senza idee e sempre più invischiato nella lotta per non retrocedere: la squadra biancoazzurra ora vanta solamente 3 punti di vantaggio sulla zona retrocessione, momentaneamente occupata da Banik Ostrava e Bohemians 1905. Lo Sparta Praga sale a quota 58 e mantiene 8 punti di vantaggio sull’inseguitrice, il Viktoria Plzen, che tra le mura amiche dello Stadio Municipale batte con un risultato tennistico lo Slovan Liberec. I padroni di casa passano in vantaggio dopo soli 100” con un calcio di punizione di Kovarik, deviato da Rybalka, che termina direttamente alle spalle dell’incolpevole Hrosso. Poco dopo, esattamente al 13’, arriva il raddoppio con Petrzela, che di sinistro trova una nuova deviazione (questa volta di Pimpara), con la palla che termina direttamente in rete. Al 22’, i rossoblu aumentano il loro vantaggio grazie a Prochazka, che su un calcio di punizione dai 35 metri spedisce il pallone direttamente in rete con un gran tiro a giro. Ma non finisce qui. Nella prima frazione di gioco c’è spazio anche per il quarto gol della squadra di Dusan Uhrin: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Hrosovsky sfrutta una smanacciata corta del portiere ospite Hrosso e con il destro realizza il gol del 4 a 0, risultato sul quale si conclude il primo tempo. Nella ripresa lo Slovan non riesce a reagire, mentre il Viktoria non si accontenta e continua ad attaccare. Al 66’ Petrzela realizza il gol della doppietta personale, dopo essere stato servito ottimamente da Kolar, mentre a 10 minuti dal termine Duris realizza il gol del definitivo 6 a 0. Seconda vittoria consecutiva per il Viktoria, che sale a 50 punti, mentre lo Slovan Liberec resta a quota 35, in piena lotta per il 3° posto.

Nel posticipo del lunedì vittoria fondamentale in chiave 3° posto per il Mlada Boleslav, che batte per 3 a 1 lo Slavia Praga e continua il suo momento magico. Il match risulta nelle prime battute sostanzialmente equilibrato, ma al 38’ arriva l’episodio che cambia le sorti dell’incontro: il portiere ospite Contofalsky commette un fallo da ultimo uomo. Espulsione per lui e rigore per il Mlada che, dopo l’ingresso in campo del secondo portiere Cerny, Scuk realizza senza problemi. Tre minuti più tardi arriva il raddoppio del Mlada con Sultes, che sfrutta l’assist di Zahustel e realizza il gol del 2 a 0. Nella seconda frazione di gioco lo Slavia riapre a sorpresa l’incontro con il gol del suo centrocampista offensivo Juhar al 59’. Ma il Mlada riesce a chiudersi bene e ripartire e a 3 minuti dal termine del match il neo entrato Chramosta timbra il definitivo 3 a 1. Seconda sconfitta consecutiva per lo Slavia, che resta a 22 punti, a +3 dalla zona retrocessione, mentre Il Mlada Boleslav sfrutta il risultato negativo del Teplice e si porta a 4 punti di vantaggio, rafforzando la terza posizione. Teplice che manca la vittoria per il terzo turno consecutivo ed alla Chance Arena di Jablonec pareggia contro i padroni di casa del Baumit. Nel primo tempo gli ospiti dominano e vanno più volte vicini al gol del vantaggio, che però non riescono a trovare. Gol che arriva al 60’ quando sul calcio d’angolo battuto da Vachousek, Salami interviene di testa e realizza la rete dell’1 a 0. Ma all’80’ i padroni di casa pareggiano: sul calcio di punizione dai 30 metri battuto da Loucka, è del difensore del Teplice Jablonosky la deviazione decisiva, con il pallone che va a depositarsi in fondo alla rete, per l’1 a 1 finale.

Nello scontro diretto tra le ultime due della classe vince la paura. Bohemians 1905 e Banik Ostrava non si fanno male, dividendosi la posta in palio. E’ degli ospiti la prima occasione da gol con un calcio di punizione di Kukec respinto dal portiere di casa Berkovec. Da qui in poi è il Bohemians a creare le occasioni da gol più pericolose della prima frazione. Al 20’, il tiro di Rada direttamente da calcio di punizione termina di un soffio al lato, mentre al 35’ un colpo di testa di Lietava sfiora la traversa della porta del Banik. E proprio l’attaccante dei padroni di casa va nuovamente vicino al gol al 44’, con una conclusione che termina sull’esterno della rete. Nella ripresa le squadre creano un’occasione per parte: al 66’, il Banik Ostrava sfiora il gol con una girata di Skutka che termina di poco a lato, mentre i padroni di casa rispondono al 72’ con un tiro dal limite dell’area di Bartek che accarezza la parte esterna del palo. L’incontro termina sul risultato di 0 a 0. Le due squadre, appaiate in ultima posizione, salgono a quota 19 punti e si portano a soli 2 punti dalla terzultima posizione, occupata in questo momento dal Sigma Olomouc, che nell’anticipo del venerdì, esce sconfitto dallo Stadion v Jiràskové di Jihlava con un pesantissimo 5-0. I padroni di casa del Vysocina passano in vantaggio dopo soli 11 minuti con un fantastico tiro dai 20 metri del terzino sinistro Josl che termina direttamente nell’angolino alla sinistra del portiere ospite Blaha. Gli ospiti reagiscono ma al 39’ subiscono il raddoppio con Haris Harba che, al termine di un’azione personale, realizza il gol del 2 a 0. Nella ripresa, continua l’assedio del Vysocina Jihlava all’area ospite. Al 49’ arriva la terza rete, sempre con Harba, che sul cross da sinistra di Vaculik, realizza con un colpo di testa la nona rete stagionale. Da qui, il Sigma Olomouc va alla ricerca di un gol che potrebbe riaprire l’incontro, ma i padroni di casa approfittano degli spazi creati proprio dalla formazione ospite e nel giro di 60” realizzano altri 2 gol: prima Jungr al 69’ e poi Kucera al 70’ portano l’incontro sul risultato finale di 5 a 0. Il Vysocina Jihlava, grazie a questa vittoria, sale a quota 26 punti e si allontana dalla zona pericolosa, mentre il Sigma Olomouc resta a quota 21.
Colpo dello Zbrojovka Brno, che nel proprio Srbakà Stadion batte 2 a 1 un Dukla Praga sempre più in crisi e guadagna punti fondamentali nella lotta salvezza. La squadra di Vaclav Kotal passa in vantaggio al 19’ con il terzino Miroslav Kerestes, impiegato come esterno di centrocampo, che sfrutta il passaggio in profondità di Sisler e di sinistra realizza il gol dell’1 a 0. Al 34’ un errore della difesa avversaria porta al gol del raddoppio dello Zbrojovka: Engelmann scivola nella propria area, Hycka ne approfitta ed offre al centro a Skalak la palla del facile 2 a 0. Il Dukla non ci sta ed al 41’ riapre il match. Sul cross da destra di Ouedraogo, Josef Marek colpisce di testa e realizza il gol del 2 a 1. Nella ripresa il Dukla prova a pareggiare l’incontro, ma il Brno riesce a chiudersi ottimamente nella propria metà campo e non rischiare nulla. L’incontro termina sul 2 a 1 per lo Zbrojovka. La squadra di Brno sale a +3 dalla coppia Banik-Bohemians e torna a sperare nella salvezza. Il Dukla continua la striscia negativa in campionato, con una vittoria che manca da ben 5 turni, e abbandona i sogni europei.
Punti d’oro in chiave salvezza anche per il Marila Pribram che, al termine di un match sofferto, supera 3 a 2 un ottimo Slovacko e si porta a quota 23. A sorpresa, dopo soli 2’ e 30” gli ospiti passano in vantaggio: Divis arriva sul fondo e serve un’ottima palla dietro per Kerbr che dal limite dell’area piccola appoggia in rete il gol del vantaggio. Il Marila Pribram reagisce ed al 22’ arriva il pareggio. Sul calcio d’angolo di Pilik, Krbecek interviene sul secondo palo e realizza il gol dell’1 a 1. E su questo risultato si conclude la prima frazione di gioco. Nella ripresa, parte forte proprio la formazione di casa e di casa. Al 60’, dopo un ottimo scambio con Aziz, Misun entra in area e di sinistro porta in vantaggio i suoi. 9 minuti più tardi arriva il gol del 3 a 1 di Reznicek, che al termine di una grande azione personale, realizza il gol del doppio vantaggio Marila. Dopo 120” però lo Slovacko riapre il match con un grandissimo calcio di punizione dai 40 metri di Jan Valenta che termina direttamente all’incrocio dei pali. Il match termina sul 3 a 2. Tre punti fondamentali per il Marila, che si porta a +4 dalla zona retrocessione.

VYSOCINA JIHLAVA –  SIGMA OLOMOUC 5-0 (11’ Josl, 39’ Harba, 49’ Harba, 69’ Jungr, 70’ Kucera) [Venerdì, 18.00]
BOHEMIANS 1905 – BANIK OSTRAVA 0-0 [Venerdì, 20.15]
MARILA PRIBRAM – SLOVACKO 3-2 (3’ Kerbr, 22’ Krbecek, 60’ Misun, 69’ Reznicek, 71’ Valenta) [Sabato, 16.00]
VIKTORIA PLZEN – SLOVAN LIBEREC 6-0 (2’ Rybalka[A], 13’ Petrzela, 22’ Prochazka, 32’ Hrosovsky, 66’ Petrzela, 80’ Duris) [Sabato, 20.15]
BAUMIT JABLONEC – TEPLICE 1-1 (60’ Salami, 80’ Jablonsky [A]) [Domenica, 15.00]
ZBROJOVKA BRNO – DUKLA PRAGA 2-1 (19’ Kerestes, 34’ Skalak, 41’ Marek) [Domenica, 17.00]
SPARTA PRAGA – ZNOJMO 3-0 (45’ Lafata, 54’ Kaderabek, 75’ Husbauer) [Domenica, 19.00]
MLADA BOLESLAV – SLAVIA PRAGA 3-1 (41’ Scuk, 44’ Sultes, 59’ Juhar, Chramosta 87’) [Lunedì, 18.00]

 

CLASSIFICA
Sparta Praga 58; Viktoria Plzen 50; Mlada Boleslav 40; Teplice 36; Slovan Liberec 35; Dukla Praga 31; Slovacko 29; Baumit Jablonec 29; Vysocina Jihlava 26; Marila Pribram 23; Znojmo 22; Zbrovkoja Brno 22; Slavia Praga 22; Sigma Olomouc 21; Banik Ostrava 19; Bohemians 1905 19.

 

(foto tratta da isport.blesk.cz)

COPY CODE SNIPPET
About Alessandro De Felice 134 Articoli
Laureato in Mediazione Linguistica, amo viaggiare e il 'football' di ogni angolo del mondo. Laziale fino al midollo, fin da bambino coltivo la passione per il giornalismo di ogni genere, con una particolare preferenza per quello sportivo. Con grande orgoglio, conto diverse collaborazioni online e sulla carta stampata. Grazie a Tuttocalcioestero.it ho scoperto la magia del calcio della Repubblica Ceca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.