Ligue 1: il Saint-Etienne sbanca Lione, il Lille avvicina il Monaco, balzo-salvezza per il Rennes

LIONE SAINT ETIENNE . Potrebbe essere l’anno buono per il Saint-Etienne che dopo 21 stagioni sembra essere nuovamente in grado di finire la Ligue 1 davanti agli eterni rivali del Lione. L’attesissima sfida del Gerland era una sorta di crocevia fondamentale per le due squadre, divise da soli 3 punti e la vittoria dei verdi fa ora decisamente pendere l’ago della bilancia a favore della squadra di Galtier. A lungo, il derby sembrava non doversi schiodare dallo 0-0, fino alla rete di Gradel che sicuramente verr ricordata a lungo dai tifosi del Saint-Etienne, oggi assenti come all’andata furono assenti quelli del Lione (per motivi di ordine pubblico). Avvio di marca ospite ed infatti al 28′ il Saint-Etienne trovava il vantaggio con Erding che, servito da un colpo di testa di Brandao, anticipava Lopes e sbloccava il risultato. Il vantaggio durava pochi minuti, dieci per l’esattezza, ed era l’ennesimo gran goal di Lacazette a ristabilire la parità. Nella ripresa, il Lione reclamava un rigore per un fallo di mano di Sall, su cui l’arbitro lasciava correre e al 74′ veniva punito da Gradel che ribadiva in rete una respinta di Lopes su tiro di Cohade

 

LILLE GUINGAMP . Grazie alla sconfitta del Monaco, il Lille si avvicina al secondo posto dopo aver sconfitto, con fatica, il Guingamp. Per la squadra di Girard, sembrava una domenica stregata, tuttavia, la rete di Kalou in pieno recupero ha rialimentato le velleità della terza forza della Ligue 1, ora a sei punti dal club del Principato. La prestazione del Lille non è stata però entusiasmante e prima della rete decisiva erano stati gli ospiti ad andare più vicini al vantaggio. Un vantaggio che sembrava poter arrivare all’ora di gioco, ma un disperato intervento di Kjaer sulla linea di porta salvava il padroni di casa dal tracollo. Infine, quando le speranze erano ormai ridotte al lumicino, una ginocchiata di Kalou, servito da un imperioso colpo di testa di Basa, faceva esplodere il pubblico di casa per una vittoria che vale oro.

RENNES BASTIA . La vittoria in Coppa di Francia ha fatto decisamente bene al Rennes che ha bissato il successo ottenuto contro il Lille, rifilando un secco 3-0 al Bastia. Il rotondo successo permette ai rossoneri di allontanare la zona retrocessione della Ligue 1 e di concentrarsi su un finale di stagione che può preannunciarsi interessante. I corsi, dal canto loro, si sono confermati irriconoscibili in trasferta e già dopo mezz’ora erano sotto di due reti. Al quarto d’ora, infatti, il Rennes sbloccava già il risultato grazie ad un grave errore di Landreau su una conclusione non irresistibile di Alessandrini, mentre al 28′ era un tiro al volo imparabile di Toivonen a finire nell’incrocio alla sinistra del portiere del Bastia per la rete del 2-0. I padroni di casa giocavano sul velluto e nella ripresa chiudevano i conti già al 59′ con Makoun che, a tu per tu con Landreau, non falliva la palla del tris.

 

Lione – Saint-Etienne 1 – 2 (28′ Erding, 38′ Lacazette, 74′ Gradel)

Lille – Guingamp 1 – 0 (92′ Kalou)

Rennes – Bastia 3 – 0 (14′ Alessandrini, 28′ Toivonen, 59′ Makoun)

 

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.