L’Olympiakos “si sfoga” sull’Ergotelis, hat-trick per Valdez

La Super League greca non ha molto da dire dopo l’incoronazione del campione Olympiakos ormai già in vacanza dopo la bruciante eliminazione dagli ottavi di Champions League. Il trentesimo turno non regala sorprese bensì risultati scontati: le prime cinque vincono tutte, così come perdono le ultime cinque.

L’Olympiakos si “sfoga” dopo il ko dell’”Old Trafford” e in mezz’ora liquida la pratica Ergoteli: a Candia (isola di Creta) si scatena il paraguaiano Nelson Haedo Valdez (un classe ’83 ancora in grado di poter dire la sua) con una tripletta in soli dieci minuti (tre tocchi di destro facili facili, a dir la verità) a cui segue una rigore (fallo sull’altro paraguagio Perez) del costaricense Campbell; nella ripresa il “consolation gol” dei “canarini” col norvegese di origini somale Ibrahim, talentuoso centrocampista classe ’91 in prestito Olympiakos. Il club del Pireo sale così alla strabiliante cifra di 85 reti segnate, l’obiettivo dei 100 gol non pare irraggiungibile.

Il Paok, con l’intento di terminare decentemente una mediocre stagione mantenendo la seconda piazza, batte in casa il Giannina, ma a fatica. Gli ospiti contengono a lungo bene le offensive dei bianconeri che alla mezz’ora rimangono in dieci uomini (rosso diretto al centrale portoghese Miguel Vitor) e nella ripresa colpiscono con un pallonetto del terzino albanese Lila che “uccella” l’impreparato Glykos; la reazione del Paok è però immediata ed è furiosa prima con uno splendido mancino a giro sul secondo palo dello slovacco Stoch e poi con una ripartenza veloce orchestrata dall’israeliano Natcho e finalizzata dallo spagnolo Lucas. Tiene il passo dei bianconeri l’Atromitos (ottava vittoria negli ultimi dieci turni) che batte agevolmente un Platanias reduce dal rumoroso 7-0 sul Kalloni: per gli ateniesi apre le marcature un mancino del romano Stefano Napoleoni che torna al gol dopo quasi due mesi di digiuno, nel finale arrotondano il punteggio le reti del centrale 34enne Tavlaridis (ex Lilla) di testa da corner e un imparabile destro a giro sul secondo palo di Dimoutsos.

Sesta vittoria negli ultimi sette turni per il Panathinaikos che punta forte al secondo posto; una vittoria, quella contro il neopromosso Apollon, però tutt’altro che comoda. Il gol dello svedese Berg (bella girata di destro in area) alla mezz’ora pare mettere in discesa il match per il “Trifoglio” e invece gli ospiti reagiscono nella ripresa sfiorando il gol con l’inglese Ambrose che poi, dopo un paio di ripartenze dei “verdi” sprecate dallo stesso Berg, firma a dieci minuti dal termine il pareggio con un gran destro al volo dal limite dell’area su sponda di testa del centrale Soderberg (altro svedese). I padroni di casa però non demordono e assaltano i biancoblù sfondando negli ultimi quattro minuti con il secondo gol di Berg (su assist del neoentrato Klonaridis, quindicesima rete stagionale per l’ex Psv) e un cross dalla sinistra di capitan Zeca deviato nella propria porta dal centrale Panteliadis.

Torna a vincere l’Asteras, con un gol del centrale senegalese Sankarè dagli sviluppi di un corner espugna il campo del neopromosso Panetolikos (per i gialloblù, che sbagliano pure un rigore con Barrales, ormai certo il quinto posto finale) e il Panthrakikos (una sola gioia negli ultimi sei turni) battendo in rimonta nel finale, con gol vittoria del brasiliano Igor, un Aris combattivo ma comunque vicino alla matematica retrocessione; retrocessione dalla quale si allontanano, grazie a vittorie equivalenti ad autentiche boccate d’ossigeno, il Kalloni (un bel mancino da fuori area del brasiliano Leozinho piega l’Ofi), il Levadiakos (2-0 al Veria, punizione da lontano dell’ivoriano Konè e raddoppio allo scadere di Mantzios) e lo Xanthi che supera il Panionios.

Panetolikos 0 – 1 Asteras Tripolis (64’ Sankarè)
Panthrakikos 2 – 1 Aris (72’ Molina, 90’ Igor; 36’ Kirgias)
Panathinaikos 3 – 1 Apollon Smirnis (33’, 86’ Berg, 90’ aut. Panteliadis; 80’ Ambrose)
PAOK 2–1 Giannina (67’ Stoch, 82’ Lucas; 63’ Lila)
Xanthi – Panionios 2-0 (60’ Soltani, 72’ Triadis)
Levadiakos – Veria 2-0 (56’ Konè, 96’ Mantzios)
Atromitos – Platanias 3-0 (13’ Napoleoni, 72’ Tavlaridis, 77’ Dimoutsos)
Kalloni – OFI 1-0 (69’ Leozinho)
Ergotelis – Olympiakos 1-4 (55’ Ibrahim; 3’, 9’, 13’ Valdez, 32’ rig. Campbell)

Classifica: Olympiakos 80; Paok 62; Atromitos 62; Panathinaikos 59; Asteras 54; Panthrakikos 40; Ofi 38; Panetolikos 37; Kalloni 36; Giannina 36; Levadiakos 36; Xanthi 35; Ergotelis 35; Panionios 34; Apollon 29; Veria 28; Platanias 28; Aris 20.

About Edoardo Buganza 337 Articoli
(Ar)redattore per Tce dal marzo 2014, seguo in particolare i campionati dell'Est europeo come Polonia, Turchia e Grecia. Genovese, esterofilo, aspirante osservatore, sospirante milanista.
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.