HomePremier LeagueManchester City-Fulham 5-0: Ispettore Yaya, il pallone è tuo

Manchester City-Fulham 5-0: Ispettore Yaya, il pallone è tuo

Published on

 

Manchester City-Fulham è un’occasione golosa per Pellegrini, con l’Arsenal massacrato dal Chelsea e ora a portata di mano in classifica. I Cottagers, fanalino di coda della Premier League, hanno poco da perdere, sono altre le gare per fare punti però l’atteggiamento nella prima fase della gara merita di essere premiato. Il Fulham va vicino al gol al minuto 22, la fucilata di Richardson si perde di un soffio a lato. I Cottagers giocano bene, Magath affronta l’impegno senza troppi timori reverenziali e vuole giocarsela, due minuti dopo però Amorebieta combina un’idiozia. Lancio lungo in direzione di Negredo, il difensore gli dà un calcio dove non batte il sole, rigore ovvio, quasi comico, Moss ci mette un po’ ad assegnarlo. Ammonizione per Amorebieta, Yaya Touré dal dischetto non perdona. Regalo scartato con piacere, Manchester City-Fulham si stava rivelando più difficile del previsto per i padroni di casa. Siamo a metà del primo tempo, pioggia a catinelle sull’Etihad. Al 36simo Silva semina scompiglio in area poi supera il portiere in lob, Amorebieta si riabilita (temporneamente)dopo l’erroraccio di prima salvando sulla linea.

 

Un altro rigore, non cambiano i protagonisti. Ancora un fallo di Amorebieta, stavolta su Silva, Moss gli sventola in faccia il secondo giallo. Trasforma il solito Touré. A chiudere conti e tripletta, arriva la prodezza del minuto 65: Yaya Touré controlla al limite dell’area e infila Stockdale con una conclusione a giro di una bellezza incredibile. Non ci sono più parole per descrivere l’ivoriano, calciatore totale, non solo faro del centrocampo ma pure egregio finalizzatore e difensore aggiunto. Sa giocare praticamente ovunque, in posizione avanzata come lo piazzava Mancini, o da difensore come lo ricordiamo spesso in versione blaugrana. Prende un sacco di soldi e son pochi per uno così, a un quarto d’ora dalla fine Pellegrini gli concede la meritata standing ovation. 16 gol in campionato, ricordiamo che è un centrocampista. La partita ovviamente è chiusa da un pezzo, il povero Fulham viene preso a pallonate, Stockdale si oppone a Kolarov, ancora un salvataggio sulla linea, stavolta di Riether. Penultimo atto di Manchester City-Fulham è la cannonata di Fernandinho dall’angolo destro dell’area di rigore, la difesa ospite sembra avere seri problemi ad accorciare sui portatori di palla al limite, il centrocampista di destro batte sul palo di Stockdale. Citizens gradassi, voglio segnare tutti ma a Negredo proprio non riesce, il neoentrato Jovetic impegna l’estremo difensore che non può nulla su Demichelis, tutto soletto l’argentino mette in rete: cinque a zero e tutti a casa.

Latest articles

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

Al Real Madrid la Supercoppa di Spagna. E Carletto Ancelotti fa 21.

Pur essendo giunto secondo nel campionato di Primera Division 2020/2021, il Real Madrid si...

More like this

Liverpool-Leicester 3-0, Diogo Jota continua nel suo magic-moment

Ottavo gol in stagione, quarto nelle quattro partite giocate ad Anfield, primo nella storia...

Coronavirus, paradosso Newcastle: stipendio garantito ai calciatori, dipendenti in disoccupazione

La crisi ai tempi del coronavirus investe, giocoforza, anche le società professionistiche del mondo...

Wolverhampton: nel nome di Espírito Santo

Non ha l'appeal internazionale delle due squadre di Manchester, del Liverpool, dell'Arsenal o del...