La coppa del Belgio è del Lokeren: Zulte sconfitto 1-0

COPPA DEL BELGIO, LOKEREN-ZULTE 1-0 – Niente da fare: lo Zulte, dopo aver sfiorato il titolo nazionale lo scorso anno, si deve accontentare del piazzamento d’onore nella Coppa del Belgio, trofeo che, per la seconda volta negli ultimi tre anni, termina nella bacheca del Lokeren. Le due contendenti, attualmente distanziate di due soli punti in classifica, e pronte a darsi battaglia nel play-off per il titolo, hanno dato vita ad una partita gradevole, giocata sotto gli occhi attenti di Wilmots (selezionatore tecnico del Belgio) e di Eden Hazard, arrivato appositamente dall’Inghilterra per sostenere il fratello Thorgan, talentuoso trequartista dello Zulte.

La prima si accende sin dalle prime battute. Dopo centoventi secondi, lo Zulte sfiora il gol con Sylla, autore di un tiro che si stampa sul palo, mentre al quarto minuto è il Lokeren a reclamare un calcio di rigore per un presunto fallo di D’Haene ai danni di Harbaoui, l’arbitro, però, lascia proseguire. La gara si gioca a ritmi decisamente intensi, con lo Zulte che si fa preferire e, al ventesimo, sfiora nuovamente il gol con una conclusione di Leye che si stampa nuovamente sul palo. Dopo mezz’ora di ottimo Zulte, al trentasettesimo il Lokeren torna a farsi vedere dalla parti di Bruzzese, ma Harbaoui non sfrutta a dovere l’invitante occasione. Nel finale di frazione, Harbaoui prova a rendersi pericoloso in acrobazia, ma la conclusione non inquadra lo specchio della porta.

Nessun cambio nell’intervallo: la due squadre scendono in campo con gli stessi effettivi del primo tempo. L’avvio di ripresa è ancora di marca Zulte:  Hazard si fa fermare dai difensori avvarsari, mentre Naessens segna ma è fermato dal guardalinee, che annulla per fuorigioco.  Al decimo, Lokeren finalmente pericoloso con Persoons, ma Bruzzese è bravissimo a deviare in corner. Ed è proprio dal susseguente calcio d’angolo che il Lokeren passa in vantaggio grazie al danese Scholz, autore di un colpo di testa dalla traiettoria arcuata che s’infila sul secondo palo. La reazione dello Zulte non si fa attendere. Passano cinque minuti ed è ancora Naessens a sfiorare il gol, Copa, però, è bravo a deviare in angolo. Dopo un ottimo spunto di Hazard ben contrastato dai difensori avversari, il Lokeren sfiora il raddoppio per ben due volte nell’arco di un minuto, con Harbouoi che, in entrambe le circostanze, si dimostra poco incisivo in fase realizzativa. Nel finale la tensione sale alle stelle. Lo Zulte prova a pareggiare il match, ma – di fatto – la porta difesa da Copa non subisce minacce significative. Diverso il discorso, invece, per l’estremo difensore dello Zulte, Bruzzese, che si rende protagonista di una prodezza su una conclusione di Dutra. Il risultato, quindi, non cambia: il Lokeren, a due soli anni di distanza, solleva al cielo la seconda Coppa del Belgio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.