Championship: Forest umiliato dal Derby, Leicester bloccato

Tanti gol ed emozioni in questo 37° turno di Championship. Nell’anticipo dell’ora di pranzo il Derby County sotterra i rivali del Nottingham Forest per 5-0 e rimane a -10 dal secondo posto, protagonista della gara Bryson che mette a segno una tripletta. La vera sorpresa della giornata è la capolista Leicester che impatta 1-1 a Blackburn: al vantaggio delle Foxes con Vardy al 20’ rispondono i padroni di casa con Kilgallon al 43’. Riprende vita il QPR che vince in rimonta 1- 3 al Riverside contro il Middlesbrough grazie ai gol di Benayoun, Zamora e Morrison, tutti nel secondo tempo. Bravissimo il Wigan di Uwe Rosler che batte in rimonta 2- 1 il Watford e rimane saldamente in zona playoff grazie al gol vittoria di Waghorn al 57’. Il Burnley approfitta del passo falso del Leicester per recuperare punti battendo nettamente per 0-3 il Charlton. L’assenza di Ings non si è fatta sentire, anche perché ci hanno pensato Vokes e compagni a domare gli Addicks. Ora il distacco dalla vetta è di 5 punti, e concludere il campionato al primo posto sarebbe una doppia soddisfazione per i Clarets di Sean Dyche.

Vittoria importante del Reading che espugna il St. Andrews di Birmingham 1- 2 e riagguanta il sesto posto che vale i play-off, scavalcando il Nottingham Forest . I Royals devono ringraziare McAnuff, autore di una doppietta (39’, 82’). Cade a sorpresa il Brighton che perde il delicato scontro diretto per la top six con l’Ipswich di Mick McCarthy. All’Amex finisce 0-2, i Tractor Boys salgono così in nona posizione, a – 5 dal sesto posto, mentre i Seagulls rimangono nelle immediate vicinanze del Reading. Il Leeds torna a vincere davanti ai suoi tifosi battendo 2- 1 il Millwall, protagonista di giornata il top scorer della lega, Ross McCormack, il cui gol del raddoppio al 41’ regala una vittoria schiaccia crisi ai Whites.

In chiave salvezza il Bournemouth assesta il colpo di grazia al Barnsley, che perde sul proprio terreno (0-1) e recita molto probabilmente il De Profundis. Sorride il Blackpool che batte 1- 0 l’Huddersfield e si porta a +9 sulla zona retrocessione scacciando l’incubo retrocessione che nelle settimane scorse era diventato incombente. Ne approfitta anche il Doncaster che batte lo Sheffield Wednesday e si allontana ulteriormente dai bassifondi della classifica. Occasione davvero gettata al vento per lo Yeovil, che a fine primo tempo conduceva per 2-0 e che nonostante il Bolton fosse rimasto anche in 10, ha subìto una clamorosa rimonta dei Trotters che prima con Jutkiewicz al 53’ e poi con Knight all’83’ ribaltano il risultato e portano a casa 1 punto d’oro. Se a fine stagione i Glovers retrocederanno torneranno sicuramente con il pensiero alla gara di oggi, dove incredibilmente la squadra di Johnson ha buttato alle ortiche 3 punti che lo avrebbero visto uscire dalla zona retrocessione, complice la vittoria del Charlton.

Championship, 37esimo turno

sabato 22 marzo 2014

Derby-Forest 5-0
Barnsley-Bournemouth 0-1
Birmingham-Reading 1-2
Blackburn-Leicester 1-1
Blackpool-Huddersfield 1-0
Brighton-Ipswich 0-2
Charlton-Burnley 0-3
Doncaster-Sheffield Wednesday 0-3
Leeds-Millwall 2-1
Middlesbrough-QPR 1-3
Wigan-Watford 2-1
Yeovil-Bolton 2-2

classifica: Leicester 81, Burnley 76, Derby 66, QPR 66, Wigan 62, Reading 59, Nottingham Forest 57, Brighton 56, Ipswich 54, Blackburn 50, Bournemouth 49, Watford 48, Leeds 47, Middlesbrough 45, Sheffield Wednesday 45, Huddersfield 44, Bolton 41, Blackpool 41, Doncaster 40, Birmingham 37, Charlton 32, Millwall 32, Yeovil 31, Barnsley 29.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.