Premier League preview: Chelsea-Arsenal rovente, City puoi recuperare

Ritorna la Premier League, ormai mancano 8 giornate alla fine della stagione e quindi assisteremo ad 8 ultime settimane davvero infuocate su ogni fronte, sia per la lotta al titolo che per la retrocessione, per non parlare della zona UEFA. Il match clou di questo turno, il 31esimo, è l’anticipo di domani dell’ora di pranzo tra Chelsea ed Arsenal a Stamford Bridge. I Gunners sono in ripresa dopo aver vinto a White Hart Lane domenica scorsa ed il distacco dai Blues è solo di 4 punti, con una gara da recuperare. L’ Imperativo per la squadra di Wenger è ovviamente vincere, anche se non sarà semplice. Il Chelsea è chiamato a riscattare la pessima sconfitta di sabato a Villa Park e difficilmente Mourinho è abituato a sbagliarne due di seguito, specialmente a Stamford Bridge. In caso di vittoria i Blues darebbero un chiaro segnale a tutte le altre avversarie. Chi può approfittarne è il Manchester City che ormai fuori dalla Champions e dall’FA Cup ha solo il campionato cui pensare. I Citizens hanno sulla carta la possibilità di vincere quasi facilmente contro un Fulham rivitalizzato dalla vittoria di settimana scorsa contro il Newcastle ma che è quasi condannato alla retrocessione ormai. Inizia una settimana importante per la squadra di Pellegrini, in quanto martedì prossimo ci sarà il recupero di campionato che vedrà di fronte il City e lo United in uno dei derby più importanti della storia di Manchester per entrambe le squadre. Ai Citizens occorrono 6 punti tra domani e martedì per ristabilire la vecchia gerarchia in classifica e ce la possono fare.

L’ in form Liverpool dopo aver spazzato via i Red Devils domenica scorsa volerà a Cardiff dove troverà una squadra che nonostante la sconfitta di settimana scorsa a Goodison Park contro l’Everton ha però giocato molto bene per lunghi tratti e solo per poco non è riuscita a cogliere un prezioso pari. I Blue Birds se vogliono salvarsi avranno bisogno di riscuotere punti domani ma sarà impresa quasi impossibile. I Reds di Rodgers sono galvanizzati al punto giusto e al momento nulla sembra poterli fermare. Per quanto riguarda la lotta all’Europa League il Tottenham di Sherwood, fresco di eliminazione dalla competizione europea, ha la possibilità di buttarsi le delusioni accumulate in settimana affrontando un Southampton ormai salvo e che non ha nulla da chiedere al campionato. Una vittoria scaccerebbe via i problemi e soprattutto garantirebbe agli Spurs di preservare il quinto posto. L’Everton di Roberto Martinez invece ha l’opportunità di inseguire da distanza ravvicinata il Tottenham, sperando in un suo passo falso, e per farlo dovrà battere lo Swansea (ex squadra di Martinez) nella seconda gara casalinga consecutiva. I gallesi hanno bisogno di far punti per salvarsi il prima possibile e i Toffees se vorranno vincere avranno bisogno di offrire una prestazione molto più convincente di quella di sabato scorso contro il Cardiff. Il Manchester United, fresco di passaggio del turno in Champions dove affronterà il Bayern Monaco ai quarti, in vista del derby di martedì deve assolutamente recuperare terreno in classifica, nonché la faccia.

I Red Devils saranno impegnati nel posticipo del sabato pomeriggio ad Upton Park contro il West Ham di Allardyce che tra una difficoltà ed un’altra è quasi vicino alla salvezza. Non sarà affatto semplice per la squadra di Moyes ma un ulteriore sconfitta rappresenterebbe un altro colpo a suo sfavore in vista della permanenza della panchina che fu di Sir. Alex Ferguson. Tantissimi gli scontri decisivi per la salvezza in questo week end: Hull-West Bromwich è più decisiva per i Baggies di Pepe Mel che per le Tigers di Steve Bruce ormai quasi salve, mentre Newcastle-Crystal Palace vedrà di fronte due squadre che ultimamente non stanno facendo bene, chiaro però che la pressione sarà tutta sulle Eagles di Tony Pulis, che rischiano di risprofondare nei bassifondi in caso di un’altra sconfitta. Norwich-Sunderland è un vero e proprio mors tua vita mea. Sarà una gara ad alta tensione e nessuna delle due può sbagliare, specie i Black Cats di Poyet, in caduta libera. Infine domenica il turno si chiuderà con Aston Villa-Stoke, che potrebbero decidere di non farsi male a vicenda, essendo entrambe vicinissime alla matematica salvezza. Tuttavia per i Villans di Lambert, dopo la vittoria di sabato contro il Chelsea davanti ai suoi tifosi, ottenere un altro risultato positivo sarebbe davvero il massimo, per poter concludere bene la stagione dando qualche gioia ai propri supporters che in questa stagione (ed anche nella scorsa) ne hanno viste ben poche.

Premier League, 31esimo Turno

sabato 22 marzo 2014

ore 13.45

Chelsea-Arsenal

ore 16.00

Cardiff-Liverpool
Everton-Swansea
Hull-West Bromwich
Manchester City-Fulham
Newcastle-Crystal Palace
Norwich-Sunderland

ore 18.30

West Ham-Manchester United

domenica 23 marzo 2014

Ore 14.30

Tottenham-Southampton

Ore 17.00

Aston Villa- Stoke

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.