Porto-Napoli 1-0, Jackson Martinez batte Higuain

Finisce 1-0 per il Porto la sfida d’andata degli ottavi di Europa League contro il Napoli. Al Do Dragao ha deciso una rete ad inizio secondo tempo di Jackson Martinez, obiettivo di mercato – nemmeno troppo nascosto – della società partenopea la scorsa estate. A conti fatti, meritata la vittoria dei padroni di casa, nonostante gli uomini di Benitez abbiano sprecato quattro nitide occasioni nel secondo tempo. Al San Paolo, vista la fragilità difensiva dei portoghesi, la rimonta sarà possibile.

Benitez sceglie Insigne, Henrique e Britos al posto dei “titolarissimi” Mertens, Inler e Fernandez; Luis Castro, alla prima panchina europea, opta per il tridente Varela-Martinez-Quaresma, col baluardo Fernando – nel mirino di diversi club italiani – a centrocampo.
Primo tempo a bassi ritmi, leggero predominio territoriale dei portoghesi ma il Napoli è in partita e prova a ripartire in diverse occasioni. Peccato per le imprecisioni negli appoggi dei vari Britos, Behrami e Hamsik che, per un verso, vanificano la buona vena di Callejon, una vera scheggia sulla destra e incubo di Alex Sandro. Reina, comunque, non viene risparmiato da due brividi: prima Jackson Martinez – perso da Britos e dopo il mancato colpo di testa di Albiol – calcia di prima da due passi trovando i guantoni del portierone spagnolo, poi viene annullato – per fuorigioco inesistente – un gol a Carlos Eduardo. Poco Napoli in zona offensiva, Higuain non approfitta di poco di due buoni lanci in profondità, Reveillere – dopo un buon inserimento – sbaglia l’appoggio per il Pipita in piena area di rigore. Al 45′ è 0-0.

Emozioni a ripetizione dopo l’intervallo, la partita si decide proprio nel primo quarto d’ora della ripresa. Fernando costringe al volo Reina con un bolide dai 40 metri, poi il Napoli spreca tre occasioni chiarissime nel giro di cinque minuti: Higuain, su servizio arretrato di Callejon, non riesce ad angolare e spara su Helton, il portiere di casa si ripete su colpo di testa a colpo sicuro di Albiol e si supera su un’altra conclusione di Higuain, deviando il diagonale dell’argentino sul quale Callejon non trova il tap-in vincente. La partita sembra in mano agli azzurri, ancora in maglia gialla, ma colpisce il Porto: bella la conclusione di Jackson Martinez che risolve un’azione confusa in area ospite. Benitez prova la mossa Mertens, ma il belga non cambia marcia; entra anche Quintero. L’ex centrocampista del Pescara colpisce nel finale un clamoroso palo, quasi in modo involontario, deviando il tentativo di rinvio di Britos. Esce Higuain, dentro Zapata: il centravanti, ancora con un rimpallo, sfiora il pari subito dopo e, in pieno recupero, non arriva in scivolata sul cross di Ghoulam. Sfortuna Napoli, ma il Porto è avversario di livello. Tra sette giorni conosceremo la verità.

About Alfonso Alfano 1754 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.