HomePremier LeagueManchester City-Sunderland 3-1: prima l'incubo, poi la Coppa per Pellegrini!

Manchester City-Sunderland 3-1: prima l’incubo, poi la Coppa per Pellegrini!

Published on

CAPITAL ONE CUP MANCHESTER CITY SUNDERLAND – Atto conclusivo della Capital One Cup, a Wembley si sfidano il favorito Manchester City, alla ricerca del primo di tre titoli, e il Sunderland rivitalizzato dalla cura Poyet. Nei Citizens ritorna Agüero, che fa coppia con Džeko, mentre i Black cats schierano Borini unica punta, con a supporto Johnson, Larsson e Ki Sung-Yeung.

Il City parte bene, il Sunderland aspetta per ripartire in contropiede; Sergio Agüero impegna subito Mannone con un tiro dalla distanza, ma poi Borini sorprende la retroguardia degli Skyblues e batte Pantilimon per dare un clamoroso vantaggio ai Black Cats. Il City sembra scosso, non riesce a rendersi pericoloso, anzi rischia addirittura il raddoppio quando Borini elude la trappola del fuorigioco e solo un grandissimo recupero di Kompany evita il secondo gol dell’ex-Roma.

La prima frazione termina col Sunderland meritatamente in vantaggio ma nella ripresa la musica cambia totalmente; i Citizens partono a mille all’ora alla ricerca del pareggio, Silva ci prova ma la sua conclusione è parata facilmente da Mannone. Dall’altra parte Ki chiama alla grande parata Pantilimon. Ma al 55′ Yaya Toure, dal nulla, tira fuori una gemma, un tiro favoloso che termina sotto l’incrocio per il pareggio; un minuto dopo Kolarov vola sulla fascia e serve Nasri che di potenza firma il sorpasso, 2-1.

Il Sunderland attacca a testa bassa per trovare almeno il pareggio, Pantilimon è decisivo sul neo-entrato Fletcher. Col passare dei minuti il City riesce a contenere i Black Cats; Kompany su calcio d’angolo va vicino al gol, ma poi al 90′ Jesus Navas in contropiede chiude i conti. City che vince di carattere, di cuore, dopo un primo tempo giocato in modo orribile tornano in campo sfoderando una ripresa da applausi, applausi che merita anche il Sunderland per averci provato fino alla fine a prendersi la Coppa. E uno, Mr Pellegrini!

Latest articles

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

Al Real Madrid la Supercoppa di Spagna. E Carletto Ancelotti fa 21.

Pur essendo giunto secondo nel campionato di Primera Division 2020/2021, il Real Madrid si...

More like this

Liverpool-Leicester 3-0, Diogo Jota continua nel suo magic-moment

Ottavo gol in stagione, quarto nelle quattro partite giocate ad Anfield, primo nella storia...

Coronavirus, paradosso Newcastle: stipendio garantito ai calciatori, dipendenti in disoccupazione

La crisi ai tempi del coronavirus investe, giocoforza, anche le società professionistiche del mondo...

Wolverhampton: nel nome di Espírito Santo

Non ha l'appeal internazionale delle due squadre di Manchester, del Liverpool, dell'Arsenal o del...