Manchester City: Pellegrini euforico in vista del rientro di Aguero

MANCHESTER CITY AGUERO –Non vedo l’ora che ritorni, ci darà una spinta decisiva per tornare a fare bene” – ha dichiarato al tabloid inglese Guardian Manuel Pellegrini, euforico circa l’imminente recupero dall’infortunio di Sergio Aguero. L’attaccante argentino tornerà infatti ad allenarsi con il gruppo martedì in vista della finale di Capital One Cup con il Sunderland il prossimo week-end.

Dopo la cinquina di White Hart Lane sul Tottenham, ultima partita giocata dal “Kun” dopo l’infortunio, il rendimento dei Citizens è visibilmente calato, sono arrivate infatti 2 sconfitte casalinghe (0-1 con il Chelsea e 0-2 con il Barcellona in Champions League) ed un incolore pareggio con il Norwich. La banda di Pellegrini ha faticato anche nell’ultimo turno casalingo con lo Stoke, risolto da Yaya Touré a 20′ dalla fine.

“Sergio ci aiuterà moltissimo a tornare al top, non solo per la finale di Coppa ma per tutta la parte finale di stagione, io credo che sia uno dei migliori cinque giocatori al mondo. – continua Pellegrini – Ha avuto molta sfortuna con gli infortuni quest’anno, ma quando è in piena forma può fare la differenza”.

Durante l’assenza di Aguero anche gli altri attaccanti hanno faticato a trovare la via del gol: Dzeko ha fallito molte occasioni nell’ultima uscita con lo Stoke e non segna dal match di White Hart Lane, mentre Negredo non timbra il cartellino dalla vittoria sul West Ham nella semifinale di Capital One Cup. Gli unici segnali di ottimismo li regala Jovetic, ripresosi dopo un avvio in sordina, anche se desta preoccupazioni il suo problema agli adduttori che lo ha costretto a lasciare il campo contro i Potters, ma il manager cileno rimane comunque ottimista: “Sono sicuro che Negredo e Dzeko potranno recuperare il loro livello di prestazione normale: Álvaro sta tornando da un infortunio alla spalla, che gli ha dato molto fastidio, Dzeko non ha giocato bene (contro lo Stoke, n.d.r.), ma ho fiducia che possano continuare a segnare”.

About Andrea Gatti 567 Articoli
24 anni, appassionato di sport a tutto tondo (football americano, basket, golf e ovviamente calcio), letteratura, film e auto. Dopo aver conseguito la maturità linguistica, lavoro attualmente per una multinazionale metalmeccanica, mi occupo di calcio estero per passione ed amore per il rettangolo verde.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.