Campionati Statali di Brasile: bene Fogão e Grêmio, straordinario Flamengo; cadono a sorpresa Internacional e Fluminense

PAULISTA – Brusco risveglio per il Penapolense che aveva oramai dimenticato il sapore amarognolo della sconfitta e si vede costretto a riscoprirlo per colpa di un Ponte Preta in netta ascesa che nel giro di quattro minuti infligge un uno-due pesantissimo ai padroni di casa targato César-Antonio Flavio, mantenendo così ben saldo il secondo posto nel Gruppo C alle spalle del Santos. A proposito di Santos, il banco di prova del Morumbi di São Paulo si rivela più ostico del previsto costringendo gli ospiti santisti in più di un’occasione a tamponare le offensive avversarie e vedendo, al termine dei 90 minuti, il tabellone finale rimanere inchiodato sullo 0-0 (clicca qui per vedere la cronaca della partita); è il terzo pari consecutivo per il Tricolor do São Paulo che può comunque essere abbastanza tranquillo nel Gruppo A grazie alla sconfitta rimediata dal Linense contro il São Bernardo, sconfitta che lascia dunque 5 lunghezze di distanza fra l’Elefante e il São Paulo. Nella serata di sabato di questo Paulista 2014 domina l’1-0 con le vittorie dell’Audax sull’Oeste, del Bragantino sul XV de Piracicaba e, infine, dell’Ituano che, fuori casa, si impone di misura sul Mogi Mirim, guadagnando così un posto nell’olimpo del Gruppo B. Anche il Bragantino sale in seconda posizione nel Gruppo D grazie alla sconfitta rimediata dal Rio Claro in casa del Corinthians che mostra, tuttavia, qualche lacuna difensiva e che deve ringraziare il solito Romarinho – autore di una doppietta – per i 3 punti fondamentali nella corsa disperata per l’accesso alle fasi finali. Vittoria esterna, infine, dell’Atlético Sorocaba sul Paulista e 3 punti anche per il Portuguesa che si sbarazza del Comercial e prova lo sprint – impresa ardua nel suo gruppo – finale; perde, invece – e fa notizia -, la sua prima partita il Palmeiras che si arrende sul 3-1 a uno straordinario Botafogo che con il giovane Mike, Camilo e la trasformazione dal dischetto di Marcelo Macedo, archivia la pratica nei primi 45 giri d’orologio.

CARIOCA – Spetta ancora al Botafogo – quello di Rio, però – il compito di dar vita al secondo colpo di scena di questa 10/a giornata, quello che vede il Flu inginocchiarsi di fronte al Fogão nemico, un 3-0 che non lascia scampo con la bella doppietta del giovane Henrique e il gol in chiusura di Bolatti e un Botafogo che può – con un pizzico di fortuna – tornare a sperare nelle fasi finali. Non è il solo 3-0 del Cariocão con le larghe vittorie del Bonsuccesso sul Macaé e del Nova Iguaçu – ora a un solo punto dal Vasco da Gama e, quindi, dalle qualificazioni alle fasi finali – sul Boavista, mentre sempre con il tabellone fisso sul 0-3 si conclude, nella serata di sabato, il match fra Resende e Flamengo, con il Fla che vola in alto, trascinato dal doppio Alecsandro e dal calcio-spettacolo di Léo Moura – non a caso fra i migliori del Flamengo in questo Carioca -, e strappa al Fluminense il titolo di ‘capolista’. Impattano sul 2-2 Madureira e Friburguense in un pari che non fa bene a nessuno, mentre vincono le piccole Bangu sul Volta Redonda e il Duque de Caxias sull’Audax Rio e – altra sorpresa, anche se forse più pronosticabile delle altre – il Cabofriense affonda in trasferta il Bacalhau sul 2-1.

GAÚCHO – Le sorprese non finiscono qui, con il Gaúcho che regala altri colpi ad effetto; si salva solo il Grêmio che – trascinato dal solito e indomabile Barcos, doppietta per lui – sbanca 3-0 con il Novo Hamburgo. Cade, invece, il São José in casa della Juventude e impattano rispettivamente sull’1-1 e sul 2-2 il Brasil de Pelotas e Lajeadense nel Gruppo A e sempre sul 2-2 termina Cruzeiro RS-Passo Fundo nel Gruppo B. Ma soprattutto, quello che fa notizia è il farsi strada nella classifica del Veranopolis e il farlo proprio contro l’indiscussa forza di questo Gaucho, l’Internacional. Decide al 13′ il giovane Tiquinho e per i ‘Rossi‘ non c’è modo, poi, di riequilibrare il risultato, arriva così la prima scottatura di questo Gaúcho anche per i ragazzi di Abel Braga. 3 punti, infine, anche per Pelotas e Caxias rispettivamente contro São Paulo e São Luiz.

MINEIRO – Nel Mineirão, invece, tutto procede ‘tranquillo’, con le vittorie del Cruzeiro – largo ma non facile 3-1 in casa del Boa grazie alla doppietta di Moreno e alla rete di Julio Baptista – e dell’Atlético Mineiro che riesce, non senza qualche difficoltà, ad aggiudicarsi il derby con l’América per 3-2 dando vita a una grande rimonta grazie alla doppietta di uno straordinario Diego Tardelli – che risponde a quella di Obina per gli avversari – che sigla prima da bomber di razza, poi da seconda punta passando anche per assistman nell’azione che porta alla rete di Jo. 1-1 fra Tombense e Guarani e fra Caldense e Villa Nova che agevolano così il sorpasso del Galo di Belo Horizonte, mentre – in attesa del posticipo di martedì che vedrà in campo Minas e Caldense – il Tupi torna alla vittoria, fondamentale, contro il Nacional.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.