Ajax – Az Alkmaar 4-0: poker dei Lanceri che consolidano il primato

EREDIVISIE – Continua la marcia dell’Ajax verso la conquista dell’Eredivisie, la squadra di De Boer si sbarazza dell’Az Alkmaar in una grande classica del calcio olandese. I Lanceri si impongono con un secco 4-0 e si portano momentaneamente a sette lunghezze di vantaggio sul Twente, impegnato nel tardo pomeriggio al De Kuip con il Feyenoord.

Moduli speculari per i due “santoni” del calcio olandese: De Boer propone come punte del suo 4-3-3 Bojan, Fischer e De Jong con l’islandese Sigtorsson in panchina, Advocaat risponde con Johansson, Beerens e Beghuis.

La partita è senza storia: gli ospiti, settimi in classifica e con poco nella da chiedere alla propria stagione, non sono una minaccia e di fronte ad un’Amsterdam Arena gremita piovono gol a catinelle. Apre le danze capitan Siem De Jong, perfetto il suo inserimento in area su cross di van Rhijn ed Esteban è battuto. Non ce la fa Fischer, il giovane danese deve lasciare il campo per infortunio dopo solo 12′ sostituito da De Sa, per quella che sarà l’unica nota stonata della giornata dei Lanceri.

Finisce 1-0 il primo tempo, ma la partita durerà per poco, la squadra di De Boer dilaga dalla ripresa. Dentro Ricardo Krishna per Bojan, sarà proprio quest’ultimo a propiziare il raddoppio, servendo i area De Jong, sponda di quest’ultimo e Duarte è preciso ad insaccare. L’AZ sparisce pian piano dal campo e sono sempre Krishna e Duarte a creare scompiglio tra gli uomini di Advocaat: al 61′ trova la gioia del gol personale Krishna, fa tutto lui, si allarga e trova il sette con l’aiuto del montante. Chiude i giochi un pezzo di bravura di Duarte, sempre azione personale, l’ex Nac si beve un uomo e completa il poker per la gioia di De Boer in panchina.

L’Ajax si riscatta in Eredivisie dopo l’imbarazzante KO casalingo subito in Europa League per mano del Salisburgo (0-3)  che compromette seriamente i sogni europei di Klaassen e compagni. La squadra di Advocaat rimane lontana dalla zona Europa League – sono 7 i punti di distanza dal PSV – resta invece più vivo che mai l’obiettivo Europa League dopo la vittoria di misura per 1-0 sul campo dello Slovan Liberec nei sedicesimi di finale.

 

 

About Andrea Gatti 567 Articoli
24 anni, appassionato di sport a tutto tondo (football americano, basket, golf e ovviamente calcio), letteratura, film e auto. Dopo aver conseguito la maturità linguistica, lavoro attualmente per una multinazionale metalmeccanica, mi occupo di calcio estero per passione ed amore per il rettangolo verde.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.