HomePremier LeaguePremier League preview: Arsenal e Manchester City sperano nel colpaccio di Moyes...

Premier League preview: Arsenal e Manchester City sperano nel colpaccio di Moyes a Stamford Bridge

Published on

PREMIER LEAGUE PREVIEW – Entriamo in questo nuovo week end calcistico di Premier dopo che la scorsa giornata non ci ha riservato sorprese nell’alta classifica visto che le prime sette hanno tutte vinto, quindi palla al centro e riparte l’inseguimento all’Arsenal capolista.
Sulla carta i Gunners e il Manchester City di Pellegrini sono strafavoriti contro due avversarie di bassa classifica e in crisi per giunta:Fulham e Cardiff.
Le prime due sperano in un colpaccio del Manchester United di David Moyes che sarà di scena a Stamford Bridge contro il Chelsea nell’incontro clou della domenica calcistica delle ore 16, sognando quindi l’allungo sulla squadra di Mourinho.
Passiamo in rassegna più da vicino le gare di questo 22° turno di Premier League.

sabato 18 gennaio 2014

ore 12.45
Sunderland-Southampton

Le due squadre arrivano a questo incontro con stati d’animi differenti.
I padroni di casa, i black cats, vengono da tre vittorie consecutive tra campionato e coppa e sono quindi in cerca della terza vittoria consecutiva in campionato (cosa che non si verifica dallo scorso aprile).
Tuttavia il loro record casalingo non è esaltante, infatti tra le mura amiche i black cats hanno colto solo 7 punti in dieci gare.
Il Southampton di Pochettino invece ha vissuto la settimana più travagliata degli ultimi anni in quanto il ds Nicola Cortese si è dimesso ieri e la posizione dell’allenatore vacilla, avendo fatto intendere Pochettino stesso che rimarrà fino a fine stagione ma il futuro rimane un incognita. Insomma i Saints non giungono sereni a questo appuntamento e rischiano di subirne le conseguenze.

ore 15.00
Arsenal-Fulham

Sembra una pura formalità questo match per la capolista Gunners reduce dal prezioso successo al Villa Park dello scorso Monday Night che ha allungato le vittorie consecutive della squadra di Wenger, ora salite a 4.
Inoltre il Fulham non ha mai vinto nella sua storia in casa dell’Arsenal e oltre a questo in trasferta non vince dallo scorso 21 ottobre e nell’ultima gara giocata lontano dal Craven Cottage gli uomini di Meleunsteen hanno preso sei goal dall’Hull, insomma il tutto fa pensare ad un altro passo falso dei cottagers.

Crystal Palace-Stoke City

Gara importante quella di domani per il nuovo manager del Palace Tony Pulis, che infatti si ritroverà di fronte per la prima volta i potters, squadra che ha guidato per ben 464 partite e dalla quale si è separato la scorsa estate.
Il Crystal Palace ha una ghiotta occasione per tornare a vincere ed uscire dalla zona retrocessione dopo che dall’avvento di Pulis, le cose sono leggermente migliorate soprattutto sul piano del gioco.
Lo Stoke City è in crisi, non vince in campionato dallo scorso 21 dicembre ed in trasferta addirittura dallo scorso 31 Agosto in casa del West Ham.

Manchester City-Cardiff

Dopo aver spazzato via il Blackburn Rovers (5-0) nel replay di mercoledì scorso di FA Cup, il Manchester City che vanta il miglior record casalingo d’europa, con dieci vittorie in dieci gare e che potrebbe raggiungere il traguardo delle sette vittorie consecutive affronterà il Cardiff di Ole Gunnar Solskjaer che torna quindi nella sua Manchester, sponda City però, dopo aver cominciato nel peggiore dei modi la sua avventura in Premier League con i gallesi.
Per gli ex blue birds che nelle ultime cinque gare di campionato hanno colto solo 1 punto sarà quasi impossibile realizzare il double sui citizens, dopo averli battuti nell’agosto scorso al Millenium Stadium, ma si trattava di un altro City e di un altro Cardiff.

Norwich City-Hull City

Per il Norwich City è la gara della verità, o vince e si risolleva in classifica o perde e risprofonda nei bassifondi.
Per Chris Hughton sarà dura anche perché i canarini non vincono a Carrow Road dallo scorso 30 Novembre e sono incappati in due sconfitte questa settimana, una delle quali avvenuta nel replay di FA Cup che li ha visti uscire sconfitti dal Craven Cottage per 3-0.
Per l’Hull City, che in settimana si è rafforzato in attacco grazie a i preziosi arrivi di Jelavic e Long, è tempo di tornare a vincere, infatti la squadra di Steve Bruce deve riscattare le ultime due sconfitte in premier e per farlo ha dalla sua i precedenti, che sorridono alle tigri che non hanno mai perso negli ultimi otto incontri in casa del Norwich.

West Ham-Newcastle

Dopo l’importante vittoria in chiave salvezza di sabato scorso a Cardiff il West Ham di Sam Allardyce è chiamato a dare continuità alla prestazione di settimana scorsa e per farlo potrà contare sul prezioso rientro dal lungo infortunio di Andy Carroll. Il Newcastle di Alan Pardew non vince dal giorno di Santo Stefano e viene da tre sconfitte consecutive ma negli ultimi sette incontri ad Upton Park non ha mai perso.

ore 17.30
Liverpool-Aston Villa

I reds di Rodgers giungono a questa gara forti del loro ottimo avvio di 2014 con tre vittorie consecutive e con un Suarez fenomenale, che ha raggiunto il traguardo delle 22 reti, ed un rientrante Sturridge che è apparso decisivo nella vittoria di domenica scorsa a Stoke.
Per il Villa di Lambert, che ha vinto una sola gara nelle ultime sette, sembra non ci sia molta speranza anche se lo scorso anno a sorpresa i villans vinsero ad Anfield e negli ultimi cinque incontri il Liverpool non li ha mai battuti.
Sarà sicuramente una prova di maturità per la squadra di Rodgers, che in caso di vittoria manterrebbero ancora intatte le loro speranze di primato.

domenica 19 gennaio 2014

ore 13.30
Swansea-Tottenham

Scontro delicato al Liberty Stadium di Swansea, dove i padroni di casa sono chiamati ad una vittoria per risalire e scacciare l’incubo retrocessione che nelle ultime settimane è diventato sempre più incombente.La squadra di Laudrup non vince da sette partite e nelle ultime cinque gare è incappata in quattro sconfitte e l’avversario di questo week end non sembra di certo il migliore contro cui imbattersi. Il Tottenham è notevolmente migliorato grazie alla cura Sherwood che ha raccolto 13 punti su 15 dal suo appointment. Anche questa sembra una gara dall’esito scontato.

Ore 16.00
Chelsea-Manchester United

Arriviamo al big match di domenica e del 22° turno di premier, la sfida tra Josè Mourinho e David Moyes, che all’andata si concluse con un pari a reti inviolate. Partiamo dai dati del tecnico portoghese che da manager del Chelsea non ha mai perso in casa contro i Red Devils e qualora dovesse battere lo United conquisterebbe la 100° vittoria in premier. Sicuramente per quanto riguarda lo stato di forma il Chelsea sembra favorito in quanto viene da cinque vittorie nelle ultime sei gare di premier e siede al terzo posto in classifica, a -2 dal City e a +9 dallo United. I Red Devils, che hanno vinto le ultime cinque gare di campionato di fila, dovranno far fronte alle pesanti assenze in attacco di Rooney e Van Persie in attacco e non sarà semplice, mentre il Chelsea non ha grossi problemi di assenze. Il Manchester United per proseguire la sua rincorsa alla top 4 dovrà necessariamente fare il colpaccio a Stamford Bridge, ma con un Chelsea in forma e solido in difesa (una sola rete subita in sette gare) l’impresa è davvero ardua.

lunedì 20 gennaio 2014

Ore 20.00
West Bromwich-Everton

Nel Monday Night di questo turno assisteremo alla prima partita da bordocampo per il nuovo manager dei baggies Pepe Mel, che sabato scorso nell’esordio a Southampton aveva visto perdere la sua squadra dalla tribuna.
L’ex tecnico del Betis Siviglia è chiamato a compiere un miracolo, far tornare alla vittoria il West Brom dopo 12 turni, di fronte avrà un avversario che però sinora è stato battuto solo due volte in campionato, l’Everton di Roberto Martinez, la squadra che gioca il miglior calcio in Inghilterra insieme al City di Pellegrini. I Toffees vengono da due vittorie nelle ultime tre gare e vogliono vincere ancora per raggiungere la zona Champions ai danni dei cugini del Merseyside. Però nell’ultimo incontro tra le due parti al The Hawthorns, nel Settembre 2012, furono i Baggies a prevalere per 2-0. Se l’Everton giocherà come sa fare, non ci saranno problemi.

Classifica: Arsenal 48, Manchester City 47, Chelsea 46, Liverpool 42, Everton 41, Tottenham 40, Manchester United 37, Newcastle 33, Southampton 30, Hull City 23, Aston Villa 23, Stoke City 22, Swansea City 21, West Bromwich 21, Norwich City 20, Fulham 19, West Ham 18, Cardiff City 18, Sunderland 17, Crystal Palace 17.

Latest articles

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

Al Real Madrid la Supercoppa di Spagna. E Carletto Ancelotti fa 21.

Pur essendo giunto secondo nel campionato di Primera Division 2020/2021, il Real Madrid si...

More like this

Liverpool-Leicester 3-0, Diogo Jota continua nel suo magic-moment

Ottavo gol in stagione, quarto nelle quattro partite giocate ad Anfield, primo nella storia...

Coronavirus, paradosso Newcastle: stipendio garantito ai calciatori, dipendenti in disoccupazione

La crisi ai tempi del coronavirus investe, giocoforza, anche le società professionistiche del mondo...

Wolverhampton: nel nome di Espírito Santo

Non ha l'appeal internazionale delle due squadre di Manchester, del Liverpool, dell'Arsenal o del...