Fulham, doppio colpo per l’anno nuovo: ecco Dempsey e Curbishley

PREMIER LEAGUE – I Cottagers non navigano in acque tranquille e dopo il recente cambio di allenatore ecco per il girone di ritorno due nuovi arrivi: in prestito bimestrale arriva il centrocampista Clint Dempsey, alla seconda esperienza con il club londinese, trovato anche l’accordo con Alan Curbishley che assumerà la carica di direttore tecnico.

L’americano, classe ’83, gioca attualmente con i Seattle Sounders FC e passerà la off-season della Major League Soccer a Craven Cottage in quella che sarà la sua seconda reincarnazione al club.

Dempsey ha trascorso cinque stagioni e mezzo al club di Londra che lo prelevò dal New England Revolution nel gennaio del 2007. Con i Cottagers ha segnato 60 gol in 225 presenze, tra i più memorabili si ricorda il quarto gol nella vittoria per 4-1 contro la Juventus in Europa League nel 2010 che estromise i bianconeri dalla seconda competizione europea per importanza. Votato miglior giocatore del club per la stagione 2011/2012, passò al Tottenham il successivo agosto per poi tornare nella MLS dopo solo un anno. Si spera possa dunque dare una mano al manager Meulensteen e risollevare le sorti di una squadra che si ritrova penultima nella graduatoria, avendo la possibilità di giocare per un breve periodo in un campionato più competitivo in ottica dell’incombente Coppa del Mondo.

Alan Curbishley torna ad un ruolo attivo in un club di Premiership dopo cinque anni: dopo aver allenato Charlton e West Ham torna in veste di direttore tecnico nella sua terza esperienza londinese. Soddisfatto anche Meulensteen: “Alan ci darà maggior unità di squadra e so che la sua esperienza sarà preziosa per i restanti mesi della stagione, ha una comprovata esperienza nel settore e sa bene quello che ci vuole per avere successo. Non vedo l’ora di condividere idee con lui e ad ascoltare i suoi suggerimenti, per cercare di far rimanere il Fulham dove merita, in Premier League”.

 
About Andrea Gatti 567 Articoli
24 anni, appassionato di sport a tutto tondo (football americano, basket, golf e ovviamente calcio), letteratura, film e auto. Dopo aver conseguito la maturità linguistica, lavoro attualmente per una multinazionale metalmeccanica, mi occupo di calcio estero per passione ed amore per il rettangolo verde.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.