Eredivisie, il punto dopo la sedicesima giornata: il Vitesse non si ferma più, l’Ajax neppure. Crisi nera per Psv e Nec, trema Cocu

La classifica dell’Eredivisie, assolutamente indecifrabile fino a qualche settimana fa, comincia ad assumere una certa fisionomia, con quattro squadre al vertice e una nobile decaduta che continua ad andare sempre più giù: si tratta del Psv di Cocu. La pesantissima sconfitta per 2-6 patita tra le mura amiche contro uno straripante Vitesse ha gettato nello sconforto i padroni di casa, incapaci di conquistare l’intera posta in palio dal 6 ottobre, e lanciato un messaggio chiaro alle squadre che ambiscono alla conquista del titolo: i ragazzini terribili di Bosz, nonostante le partenze eccellenti di Bony e van Ginkel, fanno sul serio e, a differenza dello scorso anno, giocano con la serenità di chi è abituato a rimanere al vertice. I Boeren hanno completamente smarrito la propria identità e un’idea di gioco degna di essere chiamata tale. Le punte sono incapaci di capitalizzare le tante occasioni costruite e il centrocampo non riesce a proteggere una difesa che fa acqua da tutte le parti. Troppo giovani forse per non risentire delle pressioni di una piazza abituata a vincere.

Un’altra squadra che patisce l’inesperienza e la stanchezza delle probanti trasferte di Europa League è l’Az Alkmaar di Dick Advocaat, incapace di dare seguito agli ottimi risultati che qualche settimana fa lo avevano catapultato al primo posto. All’Afas Stadion la partita col Twente è frizzante, ma a spuntarla sono i Tukkers che appaiono più compatti e quadrati dei padroni di casa.

A godere è quindi l’Ajax di Frank De Boer che sembra aver trovato la ricetta vincente. I Lancieri nel momento cruciale della stagione hanno avuto il coraggio di cambiare pelle e i risultati li stanno premiando. Klaassen e Veltman stanno attirando l’attenzione degli osservatori dei più grandi club europei a suon di prestazioni di assoluto livello.

Chi prova con le unghie e con i denti a rimanere attaccato al treno delle prime della classe è il Feyenoord di Ronald Koeman. Il ritorno in campo di Pellè ha restituito ai Rotterdammers un uomo capace di far salire la squadra nei momenti di difficoltà ed aprire gli spazi per gli inserimenti delle ali, attirando su di sé le attenzioni delle difese avversarie. All’Abe Lenstra Stadion di Heerenveen gli uomini di Koeman aprono le marcature con Boetiüs e raddoppiano con Immers in apertura di match, ma i superfriezen accorciano con Otigba in chiusura della prima frazione e sfiorano poi il pareggio nei minuti conclusivi del match. I frisoni, con buona pace di Marco van Basten, sono destinati a recitare il ruolo di rompiscatole a ridosso delle zone nobili della classifica, al pari di Groningen e Zwolle.

Gettando un occhio alle zone calde della classifica, comincia ad essere preoccupante la situazione del Nec che, come abbiamo più volte detto in passato, deve apportare dei correttivi in difesa nel corso del mercato di gennaio, se vuole avere qualche chance di raggiungere la salvezza. Tutte le altre arrancano, a cominciare dall’Heracles Almelo che non riesce proprio a trovare il successo tra le mura amiche, spazientendo, per usare un eufemismo, il proprio pubblico. Diversa è la situazione del Den Haag che gioca bene, ma non riesce ad avere quella continuità di risultati indispensabile per navigare definitivamente in acque tranquille.

Desta stupore, infine, l’improvvisa metamorfosi dell’Utrecht di Wouters che nell’ultimo mese sta raccogliendo quanto tutti ci aspettavamo da una squadra di simile livello tecnico.

Classifica Eredivisie 2013-14

Pos Team Pld W D L GF GA GD Pts
1 Vitesse 16 10 3 3 37 20 +17 33
2 Ajax 16 9 4 3 37 15 +22 31
3 Twente 16 8 6 2 37 16 +21 30
4 Feyenoord 16 8 3 5 32 24 +8 27
5 Groningen 16 6 6 4 31 29 +2 24
6 AZ 16 7 3 6 28 26 +2 24
7 Utrecht 16 7 3 6 24 27 −3 24
8 Heerenveen 16 6 5 5 35 30 +5 23
9 PEC Zwolle 16 5 7 4 24 19 +5 22
10 PSV 16 5 5 6 28 24 +4 20
11 Go Ahead Eagles 16 5 5 6 26 37 −11 20
12 NAC Breda 16 5 4 7 26 29 −3 19
13 Heracles 16 5 3 8 21 29 −8 18
14 Roda JC 16 4 6 6 26 35 −9 18
15 ADO Den Haag 16 5 2 9 20 36 −16 17
16 Cambuur 16 4 4 8 15 23 −8 16
17 RKC Waalwijk 16 3 5 8 22 32 −10 14
18 NEC 16 2 6 8 23 41 −18 12

Classifica marcatori Eredivisie 2013-14

1 Iceland Alfreð Finnbogason sc Heerenveen 14
2 Italy Graziano Pellè Feyenoord 12
3 United States Aron Jóhannsson AZ 10
4 Netherlands Luc Castaignos FC Twente 8
Netherlands Quincy Promes FC Twente 8
Brazil Lucas Piazón Vitesse 8
7 Netherlands Erik Falkenburg Go Ahead Eagles 7
Belgium Steve De Ridder FC Utrecht 7

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.