Real Madrid-Valladolid 4-0: Bale 3, la vendetta

LIGA REAL MADRID VALLADOLID – Prendendo in prestito una celebre frase de “Il Gattopardo”, il Real Madrid “cambia affinché nulla cambi”. Ancelotti sposta i tasselli in mezzo al campo, per l’ennesima volta, stavolta si punta tutto su un terzetto capace di costruire più che correre. Trovateli tre come Modric, Isco e Xabi Alonso, segno di sicurezza al cospetto del Valladolid. Una sicurezza che si traduce in bel gioco, le Merengues vanno vicine al gol del vantaggio fin da subito. Xabi Alonso in cabina di regia è meglio di Scorsese, ottima pure l’interpretzione delle star Di Maria e Bale, l’uomo più atteso che stasera è finalmente libero di muoversi a suo piacimento. E i risultati li vedrete. Di Maria fa fremare la traversa, alla mezz’ora è proprio il campione gallese a sbloccare il risultato di testa.

Blancos in pressione, si fermano qui? Nemmeno per sogno! Tre giri d’orologio e Bale fa segnare Benzema. Il periodo nero per il francese forse è definitivamente alle spalle. Javi Guerra si fa vivo dalle parti di Lopez, Benzema segna ancora ma l’arbitro annulla per offside. E’ un po’ la serata della rivincita per Bale, acquisto chiacchieratissimo e criticatissimo dell’estate, al minuto 64 infila il portiere con fredezza. Rueda però ha le sue colpe, disimpegno horror. L’ex Tottenham ha ancora voglia di gol, Marcelo si serve la tripletta su un piatto d’argento. L’assenza di Cristiano Ronaldo permette a Gareth di esprimersi a pieno, un’arma in più per non perdere le tracce del Barcellona.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.