Nantes-Monaco 0-1: un eurogol di Obbadi rilancia i monegaschi

LIGUE 1 NANTES MONACO – Già decisivo con un goal da fuori area contro il Lione, Mounir Obbadi si ripete a Nantes firmando un successo che rilancia il Monaco in classifica e apre un solco tra il podio e la quarta in classifica, il Marsiglia distante ben cinque punti dalla squadra del Principato. Per l’undici di Ranieri, il periodo nero sembra alle spalle, ma da qui alla sosta natalizia non dovranno più perdere punti dal PSG per sperare di dare ancora filo da torcere ai parigini.

 

Alla Beaujoire, il Monaco scendeva in campo con un modulo inconsueto, un 4-3-1-2 con Rodriguez dietro alla coppia di attacco Falcao-Rivière. L’inedito schieramento sembrava porre, però, più problemi al Nantes che passava buona parte del primo tempo a correre dietro al pallone e a tamponare le offensive monegasche. I biancorossi, tuttavia, si mostravano troppo approssimativi e nonostante la buona volontà creavano pochissimo in una prima frazione avara di emozioni. Le rare occasioni da goal non venivano concretizzate, con un paio di palle-goal di Rivière sventate dalla difesa locale ed un tiro di Rodriguez dal limite dell’area che finiva alle stelle.

 

La rirpesa si apriva con un Monaco più intraprendente e un insolito errore di Falcao da buona posizione. Ancora il colombiano aveva la palla dello 0-1 ma eccedeva nei dribbling e perdeva l’attimo, facendosi recuperare da un difensore. A sorpresa, Ranieri decideva di sostituire l’ex attaccante dell’Atletico Madrid per inserire il giovane Martial. Il goal arrivava ugualmente, al 71′ quando Obbadi, da fuori area, scagliava un terrificante destro che prendeva un incredibile effetto e si infilava alla sinistra di Riou. I biancorossi avevano le occasioni per raddoppiare, tuttavia si ritrovavano a soffrire in un finale in cui Bedoya calciava alle stelle la palla del possibile 1-1.

 

Nantes – Monaco 0 – 1 (71′ Obbadi)

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.