Norvegia-Scozia 0-1: la Tartan Army espugna Molde con un gol di Brown

NORVEGIA SCOZIA. A Molde partita amichevole che oppone due squadre out da Brasile 2014, la Norvegia nel girone di qualificazione si è arresa d’innanzi a Svizzera ed Islanda ed arriva dalla sconfitta nel derby scandinavo di venerdì scorso contro la Danimarca, la Scozia ha lasciato campo a Belgio e Croazia nel girone e cinque giorni fa ha pareggiato 0-0 contro gli USA a Glasgow.
Nevicata Nel pomeriggio la neve ha fatto la sua comparsa imbiancando la città delle rose, ma il terreno di gioco dell’Aker Stadion non ne ha risentito e meno ancora i supporter della Tartan Army, calorosi come sempre nei loro cori incessanti per tutti i novanta minuti. Il match si è giocato con la colonnina di mercurio sotto lo zero con temperature che si aggiravano tra i -1° ed i -4°.
Work in progress Due nazionali che devono ritrovarsi, in fase di “recupero” post eliminazione mondiale, con evidenti limiti ma con ampi margini di crescita. La Norvegia ha provato ha far male alla Scozia con azioni veloci costruite soprattutto sulle fasce laterali, in particolare a sinistra con capitan Høgli ( di gran lunga il migliore in campo dei suoi ) frequenti cross, alti o rasoterra, per Pedersen, autentica spina del fianco della difesa ospite. La Tartan Army ha risposto con un’impostazione di gioco più manovrata fatta di una fitta rete di passaggi tra difesa e centrocampo che però difficilmente ha trovato profondità, vuoi per la buona fase difensiva dei norvegesi, vuoi perché Nasimith, unico terminale offensivo, in realtà non è una vera prima punta.
Il film Le vere occasioni da gol si hanno soprattutto nella ripresa. Ad inizio secondo tempo Pedersen riceve palla da uno scarico appena dentro l’area, il suo tiro a prendere in controtempo Marshall è potente ma il portiere del Cardiff con i piedi respinge. Passano quattro minuti e la Scozia va in vantaggio: Naismith viene fermato con un contrasto al limite dell’area, la palla carambola sul piede di Brown ed il capitano con un potente rasoterra fredda Nyland, è 0-1. La Norvegia prova a spingersi in avanti ma non riesce a creare vere occasioni da rete sino al novantesimo quando Konradsen, in spaccata, raccoglie un cross ma con il destro spara il pallone a lato dal palo di pochissimo. Cinque minuti di recupero non cambiano il risultato, la Tartan Army espugna Molde con un gol del suo capitano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.