Occhio ai playoff e alle favorite per il passaggio del turno

Tra la fine di questa settimana e metà della prossima conosceremo le undici nazioni che ancora mancano dalla lista delle 32 squadre che prenderanno parte alla fase finale della Coppa del Mondo 2014 in programma in Brasile. Di queste undici nazioni, quattro arriveranno dall’Europa. Ma chi sono le favorite delle quattro sfide che riguardano proprio l’Europa?

Il confronto più incerto è quello che vedrà di fronte il Portogallo di Cristiano Ronaldo e la Svezia di Zlatan Ibrahimovic, il che significa che uno di questi due grandi fuoriclasse vedrà i mondiali in televisione invece che esserne protagonista. Per tradizione calcistica, la favorita di questo doppio confronto sembra essere il Portogallo, anche se in passato gli scandinavi hanno sempre dato filo da torcere ai lusitani. Il Portogallo può contare su maggiori alternative sotto porta, mentre la Svezia pare aver legato il proprio destino a quello di Ibrahimovic. Se lo svedese non dovesse essere in forma, per i gialloblu sarebbero dolori.

Fra le grandi nazionali europee in cerca di gloria c’è anche la Francia che dovrà vedersela con l’Ucraina. I galletti partono un gradino avanti e possono contare sul match di ritorno in casa, ma rivedono i fantasmi delle qualificazioni per i precedenti mondiali sudafricani, quando staccarono il biglietto per la fase finale solamente per il rotto della cuffia, con un gol segnato da Gallas su precedente fallo di mano da Henry nella partita decisiva con la sfortunata Irlanda allora guidata da Giovanni Trapattoni. Se la Francia non dovesse farcela, sul palcoscenico brasiliano mancheranno anche grandi talenti come Ribery, Pogba e Benzema, solo per citare tre dei nomi più illustri. La Francia va a caccia della decima partecipazione consecutiva.

Anche tra Grecia e Romania potrebbe essere decisivo il fattore campo e per questo la squadra favorita è quella rumena. La squadra del ct Piturca avrà l’opportunità di limitare i danni contro una Grecia che punta a ripetere l’exploit dell’ultimo Europeo quando si fermò ai quarti di finale battuta dalla Germania. I greci, per contro, schiereranno una serie di buoni giocatori che si sono fatti conoscere anche fuori confine, come nel caso del terzino romanista Torosidis, dei due centrocampisti del Bologna, Kone e Christodoulopoulos, e del catanese Tachtsidis.

Potrebbe invece apparire una formalità la doppia sfida che attende la Croazia. La squadra con la casacca a scacchi biancorossi ha usufruito dell’urna benevola di Zurigo perché nello spareggio qualificazione si troverà di fronte l’Islanda. I croati sono i grandi favoriti, anche per quanto fatto vedere nella fase di qualificazione quando si arresero solo al Belgio, una delle più belle sorprese del calcio del Vecchio Continente. Se l’Islanda dovesse riuscire nell’impresa di ribaltare il pronostico, sarebbe la prima volta ad un Mondiale ed emulerebbe la Bosnia Erzegovina.

Un’occhiata conclusiva la diamo anche agli spareggi africani dove l’unica squadra tranquilla è il Ghana che va in Egitto forte del 6-1 dell’andata. La Nigeria parte in casa favorita contro un’Etiopia già battuta 2-1 all’andata. Anche la Costa d’Avorio si presenta favorita a Dakar, forte del 3-1 di un mese fa contro il Senegal. Infine l’Algeria, che ha la grande chance di ribaltare in casa il 3-2 patito in Burkina Faso, mentre il Camerun si affiderà al sostegno del pubblico amico nel ritorno del match contro la Tunisia. A Tunisi lo scorso 13 ottobre finì 0-0. Si possono seguire tutti i risultati dei playoff qualificativi per Brasile 2014 in diretta su Sportytrader.

About Alfonso Alfano 1751 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.