Lazio-Apollon Limassol 2-1: ci pensa la premiata ditta Keita-Floccari

EUROPA LEAGUE LAZIO APOLLON LIMASSOL – La Lazio cerca rifugio in Europa League, le cose in campionato non vanno tanto bene, dall’altra parte c’è l’Apollon Limassol. Biancocelesti avanti al 14esimo minuto, gol che porta la firma di due ormai consolidati protagonisti europei: Keita e Floccari. Il senegalese mette in mezzo, il calabrese infila. Gli ospiti provano a reagire, Ciani per poco non combina il pasticcio, ma Sangoy non trova lo specchio. L’asse Floccari-Keita funziona alla perfezione, una conferma preziosa per Petkovic che dovrebbe prendere appunti, al 36esimo l’ivoriano calcia dalla bandierina, grande torsione dell’ex Atalanta e raddoppio capitolino. Proprio quando il dominio biancoceleste sembra fuori dubbio, l’errore di Cana rimette in corsa l’Apollon con Papoulis che coglie al volo l’occasione. Finisce così il primo tempo.

La Lazio ha dominato la prima frazione di gioco, ma la tranquillità non abita qui, tutti i rischi arrivano da errori individuali ed è evidente che qualcosa non vada sotto il profilo psicologico. Un’altra disattenzione al minuto 68, Novaretti viene scavalcato dalla sfera, Papoulis si trova davanti a Berisha ma mica è sempre domenica, il portiere albanese para alla grande. I biancocelesti cercano il gol della sicurezza, preoccupazione momentanea per lo scontro tra Sangoy e Novaretti con l’uruguayano che sembra avere la peggio ma poi rientra. Applausi per Keita, rilevato da Perea. Il ragazzo è giovane, ha commesso qualche errore sotto porta e ha tempo per farsi le ossa, come ha dichiarato Petko nel post-partita, ma questa squadra non ha tempo da perdere e un talento simile va usato. E’ l’unico modo per tramutare una promessa in una certezza. Dopo cinque minuti di recupero l’Olimpico tira un sospiro di sollievo, otto punti nel girone e passaggio del turno a portata di mano.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.