Premier League: rimonta clamorosa del Manchester United sullo Stoke, l’Everton vince al Villa Park

PREMIER LAGUE – Ricco sabato di Premier League, l’Arsenal ha vinto non senza una certa sofferenza contro il Crystal Palace (clicca qui per la cronaca), stessa cosa ha fatto il Manchester United ma con ancora più problemi. Tira una brutta aria all’Old Trafford oggi pomeriggio, si capisce subito quando Crouch dopo pochi minuti porta avanti lo Stoke City, De Gea respinge il primo tentativo ma non può nulla sul secondo. I Red Devils non sono in palla, meno di tutti Nani che cerca tiri da posizioni strambe. Intanto Crouch, sonoramente fischiato per i suoi trascorsi al Liverpool, non riesce a sfruttare al meglio il suggerimento di Arnautovic. Alla mezz’ora è Begovic a vedersela brutta, ma riesce comunque a deviare sopra la traversa la botta da fuori di Rooney. I Pottersi giocano bene, lo United agguanta il pari al minuto 43 con Van Persie.

Il primo tempo ha però ancora un’emozione da regalare, appena due minuti dopo il gol incassato lo Stoke si riporta avanti con Arnautovic. Bella la punizione che picchia sotto la traversa e trafigge De Gea. Sguardi scuri tra i Red Devils. Occasioni da una parte e dall’altra in avvio di sercono tempo, Moyes toglie Nani e inserisce il gioiellino Januzaj, in seguito dentro anche il Chicharito Hernandez. Massima spinta offensiva, lo United preme in cerca del nuovo pareggio e lo trova al minuto 78, con una grande conclusione di Rooney. Come nel caso precedente, arrivano due gol in due minuti. Stavolta nessuno scherzo per lo United, il Chicharito mette la sua firma. Evra lavora bene sull’out mancino, mette in mezzo e trova il messicano solo soletto. I Potters forse meritavano almeno un punto, ma this is football. I Red Devils incassano tre punti che fanno gran morale, soprattutto perché arrivati al termine di una partita soffertissima.

Pareggio a reti bianche tra Norwich e Cardiff, il Liverpool vince facile (clicca qui per la cronaca) Lukaku e Osman regalano all’Everton i tre punti in casa dell’Aston Villa. In avvio di gara i Villans potrebbero portarsi avanti, Coleman fa fallo su Benteke in area, il belga però si fa ipnotizzare da Howard. Entrambe le reti nella ripresa, Osman al minuto 68 apre la difesa con una palla precisa per Lukaku, che mette alle spalle di Guzan. Proteste un minuto dopo per un contatto tra il belga e Vlaar, l’arbitro lascia correre, poi Agbonlahor avrebbe la chance per pareggiare ma spreca. Il gol arriva, ma è il raddoppio ospite, lo firma Osman. La tifoseria di casa fischia i propri giocatori.

Crystal Palace-Arsenal 0-2
Norwich-Cardiff 0-0
Manchester United-Stoke City 3-2
Liverpool-Wba 4-1
Aston Villa-Everton 0-2

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.