HomeCoppeGalatasaray-Copenaghen 3-1: Juve sorpassata, turchi secondi nel girone

Galatasaray-Copenaghen 3-1: Juve sorpassata, turchi secondi nel girone

Published on

CHAMPIONS LEAGUE GALATASARAY COPENAGHEN – I gol di Felipe Melo, Sneijder e Drogba sono l’inevitabile conseguenza di una partita che mette di fronte una squadra con tanti buoni giocatori e qualche campione (seppur attempato) e un gruppo di ragazzi così modesto che, più passa il tempo, più ti chiedi come abbia fatto la Juve a non batterli un mese fa. Che Mancini vincesse questa partita era piuttosto scontato e il 3-1 finale è persino riduttivo: questo Gala, però, fa paura alla Juve non solo perché la scavalca in classifica (portandosi a +2 sui bianconeri), ma anche per la ferocia e la voglia con la quale la squadra ha raggiunto il risultato.

Primo tempo: al 10′ Jorgensen è completamente fermo quando Nounkeu sfrutta un rimpallo vinto da Drogba e crossa al centro per Felipe Melo, bravo a sovrastare Mellberg in elevazione; due ex Juve a confronto: stravince il brasiliano ed è 1-0. Il resto è quasi accademia: l’unica volta che le telecamere inquadrano Muslera nel primo tempo è per una gomitata che per sbaglio gli rifila Drogba, che sbaglia anche un paio di occasioni, poi si riscatta con il gol del 3-0 su assist di Eboué. Prima era arrivato il raddoppio di Sneijder, sempre servito dall’ex terzino dell’Arsenal, con un tocco da biliardo con il destro.
Nel secondo tempo si diverte solo chi è allo stadio: i tifosi non smettono un attimo di cantare, riservando le standing ovation agli autori dei gol, tutti sostituiti. Burak Yilmaz non chiede l’aiuto del pubblico, eppure sono proprio i fan ad incoraggiare l’idolo di casa prima quando sbaglia un’occasione colossale calciando a lato solo davanti al portiere, poi quando sfiora la traversa in contropiede: l’attaccante a lungo cercato dalla Lazio in estate non segna dal 25 agosto e forse si spiega anche così il sesto posto del Galatasaray in Superlig a -6 dalla capolista Fenerbahçe.
Il ritmo si fa via via più basso e il Copenaghen, settimo in Danimarca, non fa niente per innalzarlo, anche se all’88’ Claudemir firma quasi per caso il gol della bandiera. La partita finisce 3-1 (clicca qui per gli highlights) e i turchi sorpassano la Juve e si mettono al secondo posto del girone, dietro all’irraggiungibile Real di Ancelotti.

Latest articles

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

Al Real Madrid la Supercoppa di Spagna. E Carletto Ancelotti fa 21.

Pur essendo giunto secondo nel campionato di Primera Division 2020/2021, il Real Madrid si...

More like this

Finale Champions. E se fosse tutta inglese?

Il primo round delle semifinali Champions sembra sia stato favorevole alle inglesi. I blues...

E le stelle (italiane) stanno a guardare

Ancora un flop delle italiane nell’Europa del football. La pattuglia nostrana viene ancora una...

Champions League, gruppo E: Giroud e Munir regalano gli ottavi a Chelsea e Siviglia

C'erano pochi dubbi sul fatto che Chelsea e Siviglia avrebbero passato la fase a...