HomeNazionaliRomania-Ungheria 3-0, è sorpasso per il secondo posto

Romania-Ungheria 3-0, è sorpasso per il secondo posto

Published on

GRUPPO D: ROMANIA-UNGHERIA 3-0

Bucarest chiama, la Romania risponde. Nella bolgia dell’Arena Nazionale la Romania di Piturca vince un vero e proprio spareggio per i Mondiali, con un 3-0 che ha poco da dire se non legittimare la netta superiorità della squadra di casa dall’inizio alla fine. Una vittoria importantissima, che consente il sorpasso nel girone D delle qualificazioni UEFA, forse definitivo: recuperare ora per i magiari sarà piuttosto dura, le partite a disposizione sono solo tre, di cui una da giocarsi contro l’Olanda, stabilmente prima, e che invece la Romania ha già affrontato due volte.

Partita divertente, nulla da dire in questo senso, e che parte subito forte. Al secondo minuto Ciprian Marica, ex Shalke ora svincolato, insacca subito in rete dopo un bel dribbling al limite dell’area, riuscendo a essere freddo davanti al portiere ungherese. E’ 1-0 Romania, che sospinta da un tifo incredibile controlla per tutto il primo tempo con fermezza, continuando a rendersi pericolsa nonostate la tenacia degli ungheresi. Dopo una serie di occasioni fallite il raddoppio non tarda ad arrivare, e Pintilii mette in rete al trentunesimo per il 2-0. La reazione della squadra ospite c’è, ma non trova grossi sbocchi, se non con un tiro dalla distanza al quarantesimo. Il riposo arriva dopo un buon venti minuti di ritmo concitato e gioco spasmodico.

Nella ripresa il corso della partita non cambia, l’Ungheria si allunga gettandosi avanti per accorciare le distanze e i cambi di fronte sono ancora più rapidi e frequenti. La Romania ne approfitta per ripartire rapidamente in contropiede, e nel giro di pochi minuti rischia di dilagare: al sessantanovesimo Bourceanu ruba palla a metà campo e si invola tutto solo verso la porta ma spara addosso a Bogdàn. Pochi minuti dopo il duello si ripete; Bourceanu viene imbeccato tutto solo in area di rigore ma è ancora bravo il portiere ungherese, in forza al Bolton, a respingere per ben due volte. L’Ungheria prova a rialzarsi, macina gioco, ma i romeni sono tutti appostati a ridosso dell’area di rigore e pressano come delle furie senza lasciare agli avversari papabili zolle per i tiri da fuori. Si prova coi calci piazzati, e all ‘ottantaduesimo uno di questi riesce a sfiorare la traversa, ma nulla più.

L’Ungheria è stanca e verso la fine si trova costretta a cedere il passo. All’ottantottesimo la Romania chiude definiticamente i giochi. E’ Tanase che sigla un gran gol: dribbling secco, penetrazione in area, e rasoterra chirurgico sull’angolo lontano. Non contenti, e sospinti da un pubblico letteralmente tarantolato  i romeni rischiano di dilagare poco dopo, ma il portiere ungherese è ancora reattivo su un pericoloso colpo di testa sottoporta.

L’arbitro fischia la fine, ed è delirio di gioia all’Arena. Vittoria meritata per la Romania, ma onore all’Ungheria che non perdeva da cinque partite ed è stata battuta da una squadra nettamente più in forma, oltre che sospinta da un pubblico di casa incredibile. Per la Romania il sogno Brasile è ora quasi realtà.

TABELLINO

Marica 2’ (ROM); Pintilii 31’ (ROM); Tanase 88′ (ROM)

 

Latest articles

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

Al Real Madrid la Supercoppa di Spagna. E Carletto Ancelotti fa 21.

Pur essendo giunto secondo nel campionato di Primera Division 2020/2021, il Real Madrid si...

More like this

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Nations League, si laurea la Francia ma con polemiche. Rotto l’incantesimo Italia

Cala il sipario sulle Finals italiane di Nations League. La Francia ne porta a...

Nazionale, tutti i traguardi centrati dopo il 2-0 in Bosnia

Il 2-0 in Bosnia che ha chiuso il 2020 della Nazionale è ricco di...