Liga, il Barça espugna Valencia; pari e spettacolo nel derby andaluso

LIGA. Emozionante serata di Liga dopo le vittorie delle squadre della capitale (3-1 del Real Madrid all’Athletic Bilbao e 2-1 dell’Atletico a San Sebastian contro la Real Sociedad); nel pomeriggio anche Espanyol-Betis. Vediamo nel dettaglio com’è andata.

ESPANYOL-BETIS 0-0

Un passo indietro rispetto all’emozionante 3-1 rifilato al Valencia sette giorni fa per l’Espanyol; un buon punto per il Betis, considerato l’impegno in settimana di Europa League. Poco, pochissimo altro in una partita noiosissima, giocata in un orario da siesta (alle 17) e che in effetti ha fatto dormire tutto il Cornellà. Uomini di Aguirre pericolosi con un colpo di testa dell’ex Reggina Stuani, andalusi vicini al colpaccio con una quasi autorete di Victor Sanchez. Per il Betis continua il momentaccio di Molina, contestatissimo dai suoi tifosi, tra i padroni di casa delude il rientrante Simao.

VALENCIA-BARCELLONA 2-3

Senza Xavi e Sanchez, lasciati a Barcellona da Martino – ossessionato dal turnover – il Barcellona, dopo Malaga, espugna anche Valencia. Al Mestalla va in scena una partita elettrizzante, uno spot per un campionato da molti accusato – probabilmente a ragione – di essere monotematico. Barça finalmente tornato su livelli altissimi ma match da ricordare per la qualità e il carattere dell’avversario. Al Mestalla, il Valencia dà filo da torcere, anche inaspettatamente, ai campioni, finendo per recriminare anche per qualche episodio sfortunato. I gol tutti nel primo tempo: Messi prima beffa Diego Alves scartandolo con un pallonetto e infilando a porta vuota, poi raddoppia favorito da un errore di Parejo e con un preciso diagonale di destro sul recupero disperato di Rami. Il tris dell’argentino, nel mirino della critica per un inizio di stagione certamente non brillantissimo, arriva su assist di Neymar, con un tocco di prima che fulmina il portiere avversario. Partita finita? Proprio no. Il Valencia di Djukic, che sullo 0-1 aveva sfiorato più volte il pari (Valdes si conferma in uno strepitoso momento di forma con una gran parata su Pabon), riesce addirittura a rientrare in partita prima dell’intervallo, con una doppietta nel giro di un minuto di Postiga. A conti fatti, buone indicazioni sia per Martino che per Djukic. Questa è la Liga che vogliamo!

SIVIGLIA-MALAGA 2-2

Derby andaluso con gol, spettacolo e polemiche arbitrali. Emery evita una nuova settimana di polemiche agguantando un pari contro il Malaga grazie alla doppietta del francese Gameiro, a sorpresa schierato titolare, da attaccante esterno, con Bacca centravanti. Al Sanchez Pizjuan ospiti due volte in vantaggio: è Morales a metà del primo tempo a portare in vantaggio i biancocelesti, Gameiro pareggia, in evidente fuorigioco, prima dell’intervallo. Nella ripresa, nel giro di cinque minuti, altro botta e risposta tra Santa Cruz e Gameiro, ma le emozioni non finiscono qui: quasi a voler compensare l’errore del primo tempo, l’arbitro annulla ingiustamente il 3-2 a Iborra; nel recupero, tanto per rendere la serata ancora più polemica, arriva anche l’esagerata espulsione per Duda.

About Alfonso Alfano 1756 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.