Manchester City-Hull City 2-0: due squilli tra i ruggiti delle Tigri

PREMIER LEAGUE MANCHESTER CITY HULL CITY – Pranzo pesante per il Manchester City, ma alla fine la pancia è piena, tre punti da gustare ma le Tigri non hanno mollato facilmente il boccone. Un primo tempo per niente esaltante degli uomini di Pellegrini, ancora alle prese con le scorie della trasferta di Cardiff, l’Hull City non si fa intimorire e all’occorrenza cerca di colpire. Come al settimo minuto, con l’erroraccio di Aluko che solo a tu per tu con il portiere divora un gol quasi fatto. Anche Korev spaventa Hart, il suo mancino esce di pochissimo. Nel secondo tempo entra Negredo, fuori un Dzeko in versione ectoplasma, ed è proprio lo spagnolo a far male al minuto 65. Bello lo stacco dello spagnolo che di testa mette dentro l’1-0. Vantaggio City, ma l’Hull City gioca bene e meriterebbe sicuramente di più. Sigillo definitivo sulla gara a firma di Yaya Toure, che mette la sfera all’angolo sinistro su punizione. L’ivoriano non delude mai, ma la prova complessiva della squadra sì, ora seconda in classifica grazie a due acuti. Pellegrini e Bruce si stringono la mano dopo il triplice fischio, avrebbero di che recriminare i Tigers, ma questo è il calcio.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.