Bayern Monaco, Hoeness accusato di evasione fiscale

BAYERN MONACO HOENESS EVASIONE FISCALE – Guai per il Bayern Monaco, non stiamo parlando di calcio giocato, ma dell’accusa di evasione fiscale che in queste ore ha colpito Uli Hoeness. Il presidente del Bayern Monaco, come ha ammesso egli stesso lo scorso gennaio, ha versato in conti svizzeri pagamenti da Adidas, sponsor tecnico dei bavaresi. Arrestato a marzo, è stato rilasciato grazie alla cauzione da cinque milioni di euro. E’ rimasto al timone del club, nonostante volesse lasciare, adesso Uli torna nell’occhio del ciclone ed è stato formalmente accusato di evasione fiscale. Entro il termine di settembre la Corte distrettuale di Monaco potrebbe incriminarlo. Non sono note le cifre in ballo, quello che è noto è che Hoeness ha versato al fisco tedesco una cifra pari a 3,2 milioni di euro per imposte arretrate. Un caso spinoso, le cui eventuali ripercussioni potrebbero non limitarsi al mondo del calcio visto che il numero uno del Bayern è considerato vicino ad Angela Merkel e al suo partito.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.