Mondiale Under 20, la Finale: La Francia centra l’obbiettivo e si aggiudica i mondiali. L’Uruguay crolla solo ai calci di rigore.

La Francia si è aggiudicato il titolo di campione del mondo Under 20, battendo in finale un Uruguay capace di mettere in seria difficoltà i francesi per tutta la partita ma che crollano ai calci di rigore. La partita inizia bene per la Celeste con Avenatti li davanti a mettere in difficoltà grazie alla sua mole i non certo piccoli centrai francesi Zouma e Sahar. Larghi hanno libera competenza Nico Lopez e Laxalt, quest’ultimo preferito a De Arrascaeta. L’Uruguay si fa pericoloso con gli spunti del talentino romanista Nico Lopez verso il 15′ quando dopo uno scambio con Gino si libera di due avversari e da posizioe defilata fa partire una conclusione che spaventa i francesi ma che fortunamente per loro finise alta. Stranamente, nonostante la piccola statura della squadra sudamericana, i pericoli arrivano dai calci d’angolo dove l’Uruguay sfrutta l’altezza di Avenatti che in più di una occasione gioca di sponda per i suoi compagni che non sono bravi a concludere a rete. La Francia fa difficoltà proprio a centrocampo dove Pogba deve supplire alle mancanze dell’irriconoscibile Kongdogbia. Proprio quest’ultimo è mandato in tilt dal pressing asfissiante di Cristoforo e Gimenez, quest’ultimo classe 95 autore di un match splendido sino all’infortunio.
La ripresa ha lo stesso copione del prilo tempo anche se la Francia sul finale ha alcune occasione da calcio piazzato che ne Bosetti e ne Pogba riescono a sfruttare. I supplementari sono solo un allungo di un agonia interminabile. Le due squadre sono a pezzi fisicamenti, soprattutto l’Uruguay che era già stata costretta ai calci di rigore nella semifinale con l’Iraq. Al momento dei rigori infatti vincerà chi aveva più lucidità e meno stanchezza. Areola è super e para i primi due rigori all’Uruguay ma per alzare la coppa serve il rigore di Foulquier che non sbaglia.
La Francia, da superfavorita, vince la sua prima coppa del mondo Under 20.

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.