Heynckes si ritira: “I soldi non mi interessano, devo mantenere una promessa a mia moglie”

Jupp Heynckes si ritira. O quasi. Il tecnico tedesco che ha condotto il Bayern Monaco alla tripletta (Bundesliga, Champions League e Dfb Pokal) nell’ultima stagione ha annunciato oggi che non allenerà il prossimo anno, lasciando comunque una porticina aperta a un eventuale ritorno in futuro. Il ritiro di Heynckes non giunge inaspettato anche se nelle ultime settimane era stato accostato al Real Madrid (club col quale aveva vinto la Champions League del 1998) viste le difficoltà delle merengues per arrivare ad Ancelotti.
Heynckes (che sarà sostituito al Bayern Monaco da Guardiola), 68 anni, se ne va da vincente e da gran signore: “Vado in vacanza e rifletterò ancora meglio. Non mi piace la parola fine. In ogni modo gli ultimi due anni sono stati molto intensi: ho vissuto solo per il calcio, trascurando la mia vita privata. L’anno scorso non ho avuto nemmeno un giorno libero, e sono arrivato alla conclusione che alla mia età tale stress si sente in modo ancora più evidente. Promisi così a mia moglie che avrei staccato la spina alla fine del contratto col Bayern, in scadenza nel 2013. Ho ricevuto offerte da club prestigiosi e particolarmente ricche: ma i soldi non mi interessano. Il Real Madrid? Un grande club. Ma il Bayern Monaco è ugualmente grande”.

About Alfonso Alfano 1752 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.