Nizza-Lione 1-1: un eurogoal di Grenier avvicina il terzo posto

NIZZA LIONE. Rinviata sabato sera per impraticabilità di campo, Nizza-Lione si è giocata oggi pomeriggio sotto il sole nizzardo che ha fatto capolino tra le nuvole che continuavano ad incombere minacciose sulle alture del capoluogo delle Alpes-Maritimes. Visto l’evolversi della sfida si può parlare di occasione persa per il Nizza che ha sciupato la rete di vantaggio facendosi raggiungere, nonostante la superiorità numerica, ad un quarto d’ora dal termine.

 

Il risultato soddisfa, invece, il Lione che a novanta minuti dal termine e con un impegno tutt’altro che proibitivo da affrontare (in casa contro il Rennes), dispone di due punti di vantaggio sul Saint-Etienne, mentre il Nizza (impegnato ad Ajaccio) sarà costretto a far un risultato migliore del Lille (che ospiterà il Saint-Etienne) per conquistare la qualificazione all’Europa League.

 

Alla lettura delle formazioni, la sorpresa era la presenza del giovane Bosetti al posto dell’ex Pied, ma tra le file dei rossoneri comparivano comunque Kolodziejczak e Grégoire Puel, scartati la scorsa estate dal Lione. Gli ospiti, dal canto loro, si schieravano con il solo Gomis al centro dell’attacco, una scelta che comportava l’esclusione di Lisandro Lopez dall’undici titoalre.

 

A far la partita doveva essere il Nizza, costretto a vincere per riscavalcare Saint-Etienne e Lille e presentarsi in una posizione vantaggiosa all’ultima giornata di campionato, ma i primi minuti vedevano un Lione più ordinato che manteneva il possesso della palla. I rossoneri sapevano comunque uscire alla distanza e si rendevano pericolosi con un paio di incursioni dalle fasce laterali e un’iniziativa personale di Abriel, reclamando anche un rigore per atterramento ai danni di Bosetti. Occasioni vere e proprie, però, sia da una parte che dall’altra non se ne registravano e le due squadre andavano negli spogliatoi sullo 0-0.

Nella ripresa non passava neppure un minuto e Cvitanich, steso in area da Koné, guadagnava un calcio di rigore che lui stesso trasformava spedendo la palla nel sette. Il Lione appariva frastornato dal goal e rischiava di subire il raddoppio al 50′ con una conclusione di Traoré che si spegneva a lato. Gli ospiti si riaffacciavano dalle parti di Ospina intorno all’ora di gioco con un tiro di Gomis e due tenatativi di Malbranque dal limite su cui il portiere del Nizza faceva buona guardia.

 

Il Nizza comunque respingeva senza troppi affanni le offensive degli avversari e dal 73′ poteva beneficiare anche dell’uomo in più per l’espulsione di Gonalons (doppia ammonizione). Il cartellinio rosso sembrava ridurre ulteriormente le speranze di rimonta del Lione che, però, trovava il pareggio con una magistrale punizione di Grenier (76′).

 

L’ultimo quarto d’ora vedeva l’assalto disperato del Nizza alla porta di Lopes che non doveva mai intervenire, sudando freddo solamente per un paio di conclusioni fuori misura di Cvitanich. L’undici guidato da Garde resisteva così fino al triplice fischio finale, spegnendo definitivamente i sogni-Champions del Nizza.

 

Nizza-Lione 1-1 (47′ rig. Cvitanich, 76′ Grenier)

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.