Galatasaray campione di Turchia: è sorpasso nella sfida infinita col Fenerbahçe

GALATASARAY

Festeggia il Galatasaray di Sneijder e Drogba, che ieri si è laureato campione di Turchia per la diciannovesima volta. E’ il secondo titolo di fila per la squadra allenata da Fatih Terim, che risupera così, dopo una rincorsa durata nove anni, il Fenerbahçe per numero di titoli nazionali (19 vs 18). Fatale è stata la sconfitta nel derby con l’altra squadra di Istanbul, una delle tante della Süper Lig, l’Istanbul BB SK, e che ha permesso al Galatasaray, vincente invece per 4-2 contro il Sivasporr, di concludere aritmeticamente in testa con due giornate d’anticipo, in virtù del +10 in classifica. Si conclude così una settimana nera per il Fenerbahçe, che dopo essere uscita dall’Europa League contro il Benfica, è costretta anche a lasciare la corsa al titolo di Turchia. Alla squadra di Kocaman non resta che tenere duro e resistere nella lotta che la vede impegnata per la qualificazione in Champions contro il Beşiktaş, distante tre lunghezze, e provare ad agguantare la Türkiye Kupası (l’equivalente della nostra Coppa Italia) dove è avanzato fino alle semifinali.

Per il Galatasaray  è stato un anno pieno di soddisfazioni, iniziato con la vittoria nella Supercoppa di Turchia proprio ai danni del Fenerbahçe (3-2), e che potrebbe concludersi anche con la vittoria della classifica marcatori da parte di Burak Yılmaz, vero acquisto di punta della stagione, in testa con 22 reti, e a segno per ben due volte anche nell’ultima partita. (fonte Uefa.com).

Una curiosità, nella prossima partita di campionato il Galatasaray andrà ad affrontare fuori casa proprio il Fenerbahçe, in quella che, siamo sicuri, avrà tutt’altro la valenza di un match “ininfluente” per le due grandi avversarie di Turchia.

 

 

About Alessio Dell'Anna 130 Articoli
Intrattenitore nel mondo della comunicazione con la passione per il calcio d'antan, è un solista dentro e fuori dal campo, che predica da numero 7 ma razzola da numero 9. Fra il 98' e il 2002 ha inscenato ben 824 repliche dei Mondiali di calcio nella sua cameretta, e ricerca oggi la magia del calcio di un tempo nei campionati con un debito pubblico pericolosamente oltre la soglia di guardia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.