Scottish Premier League: pari del Celtic, il Dundee retrocede

SCOTTISH PREMIER LEAGUE CELTIC. Il miracolo non è arrivato, si perchè di questo aveva bisogno il Dundee per poter rimanere nella massima serie. Squadra che sembrava già spacciata in gennaio, con il cambio in panchina ( via Barry Smith ) e l’arrivo di John Brown la quadra sembrava essere rinata e complice una crisi senza fine del St. Mirren sembrava davvero poter riuscire a centrare una salvezza che sarebbe entrata di diritto nella storia del calcio scozzese. Ma così non è andata ed oggi la matematica ha condannato definitivamente la squadra ripescata in estate in conseguenza del fallimento dei Rangers. Polemico il manager Brown che ha accusato pubblicamente l’arbitro del match odierno Muir, colpevole a suo avviso di aver assegnto un rigore inesistente all’Aberdeen trasformato poi da McGinn fissando il risultato sul definitivo 1-1 ( vantaggio siglato da McAlister al ventesimo minuto ).

Pari Celtic Neanche il tempo di sedersi comodamente in tribuna ed il Celtic, campione di Scottish Premier League, passa in vantaggio sugli sviluppi di un angolo grazie ad una girata di sinstro di Stokes. Celtic che scendeva in campo con un inusuale 4-3-3, con Ambrose nell’insolita posizione di centrocampista e l’acquisto invernale Gershon al centro della difesa, davanti l’eroe della serata europea con il Barcellona Watt al fianco di Stokes e ed al giovane promettente McGeouch. Dopo il vantaggio gli uomini di Neil Lennon ( ancora in tribuna causa squalifica ) avrebbero potuto aumentare il gap ma così non è stato e Vigurs, a quattro minuti dalla fine del primo tempo, ha trovato il pareggio grazie ad un meraviglioso sinistro dal limite che ha trafitto Zaluska all’incrocio dei pali. Il Celtic ha reagito immediatamente con Watt che sul finire di primo tempo metteva la palla in rete ma l’assistente dell’arbitro annullava la segnatura per fuorigioco sbagliando clamorosamente essendo infatti il giovane giocatore scozzese in posizione regolare. Il secondo tempo non ha visto alcuna segnatura ed il match è terminato 1-1.

Europa League L’Inverness batte 4-3 il Motherwell e conserva il terzo posto con una lunghezza di vantaggio sul St. Johnstone e quattro sul Ross County, mantenedo così il piazzamento che consente la qualificazione alla prossima Europa League. Sospeso invece il match tra Kilmarnock ed Hibernian al cinquantaquattresimo minuto causa un malore che ha colpito un fan di casa ed ha costretto l’ambulanza ad entrare sul terreno di gioco, a quel punto il direttore di gara ha preferito concludere la partita anzichè riprenderla.

Dundee United-St. Johnstone 0-1

Hearts-St. Mirren 3-0

Inverness C.T.-Motherwell 4-3

Ross County-Celtic 1-1

Dundee-Aberdeen 1-1

Kilmarnock-Hibernian 1-1

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.