Real Madrid – Betis Siviglia 3-1: Il Real Madrid vince ma per un tempo pensa al Borussia.

A guardare il risultato finale sembrerebbe che il Real abbia portato a casa i tre punti con estrema facilità. Ma invece gli uomini di Mourinho hanno dovuto faticare per sbloccare una gara contro un Betis Siviglia in cerca di un risultato utile per rimanere ancora attaccato al treno per l’Europa. Gli ospiti chiudono bene gli spazi e attuano un pressing molto forte su Ronaldo e Ozil, tanto che costringono i Blancos alle conclusioni da fuori. La prima arriva al 9′ con Casemiro ma il suo tiro è debole e non impensierisce Adrian. Tutt’altra potenza ha invece il destro che Ronaldo lascia partire al 19′, ma il fantasista portoghese non riesce a trovare la porta. I bianco-verdi di Siviglia cercano di rendersi pericolosi nelle azioni di contropiede e si affidano alla velocità di Pabòn che al 24′ sfugge via sulla destra ma s’incarta col pallone sul più bello. L’occasione più ghiotta per il Betis arriva al 37′ quando Ruben Castro di testa sfiora il gol. Il Real capisce che è il momento di accelerare. Gli ultimi 5′ del primo tempo sono bellissimi, al 40′ Ronaldo coglie un palo clamoroso, al 43′ è ancora Pabon a rendersi pericoloso ma la conclusione del giocatore si spegne sulla traversa, al 44′ uno scambio bellissimo tra Ozil e Benzema fa finalmente sbloccare il risultato al Bernabeu, con il tedesco che piazza sulla sinistra del portiere.

La ripresa si apre con un Betis alla ricerca del pareggio lasciando così alcuni spazi per le ripartenze dei padroni di casa.  Los Verderones ci tentano con un colpo di testa di Amaya al 52′. Ma come detto il Betis lascia degli spazi e il Real al 57′ trova il gol del raddoppio. Ronaldo, in veste di assist man, serve un pallone al bacio a Benzema che la piazza alle spalle di Adrian. Al 73′ Molina trova il gol che riapre la gara. Le speranze del Betis son però son mandate in frantumi nel finale quando ancora Ozil firma il gol del 3 a 1 finale.

Il Real vince la gara divertendo il suo pubblico offrendo un antipasto della partita di Champions contro il Borussia Dortmund.

 

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.